Cassazione, somministrazione irregolare, limiti al risarcimento del danno – Sentenza n. 18861del 08-09-2014

Per la terza volta in pochissimi giorni (si vedano ns. precedenti news del 25.08.2014 e dell’ 8.09.2014) la Cassazione, con Sentenza n. 18861 dell’ 8.09.2014, ha ancora una volta affermato il principio secondo cui, in caso di somministrazione irregolare e di conseguente conversione del rapporto di lavoro in capo all’azienda utilizzatrice, riguardo al risarcimento del danno spettante al lavoratore si applica l’art. 32 della Legge n. 183/2010 (c.d. Collegato Lavoro) e quindi il limite tra le 2,5 e le 12 mensilità dell’ultima retribuzione globale di fatto.

pdf-icon   Sentenza n. 18861 dell’ 8.09.2014

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1255 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Ministero del lavoro, limitazioni numeriche nel contratto a termine – Nota n. 14974/2014

Il Ministero del Lavoro, con  nota 1° settembre 2014, n. 14974,  fornisce chiarimenti in merito ai limiti di carattere quantitativo alla stipula dei contratti a tempo determinato nel caso in cui

Disparità uomo-donna: ecco i dati del Min.Lavoro

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, insieme al Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha emanato il Decreto interministeriale del 27 ottobre 2016 con il quale vengono individuati, in previsione

Trasferimento di lavoratore che fruisce della legge n. 104/1992 [Cassazione]

Con sentenza n. 12729/2017, la Corte di Cassazione ha affermato che il trasferimento di un lavoratore che fruisce della legge n. 104/1992 per assistere un familiare disabile, anche convivente, è

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento