Confindustria : trend positivo della produzione

Confindustria : trend positivo della produzione
image_pdfimage_print

Il Centro studi di Confindustria rileva che nel mese di Giugno il trend della produzione è positivo. Il CsC dice che c’è stato un aumento percentuale dello 0,4 % della produzione, che segue un altro aumento sempre dello 0,4 del mese precedente. Guardando il trimestre complessivo l’aumento sale allo 0,6 ed è un dato molto positivo se si pensa che l’ultimo trimestre del 2016 ha registrato un calo di 0,3 punti percentuali. Di conseguenza il terzo trimestre eredita una variazione congiunturale di 0,6%.

Un tendenza positiva, come mostra l’indagine sulla produzione industriale diffusa ieri dal Csc, che, stando alle stime degli operatori, dovrebbe proseguire anche nei mesi a venire. Se si osservano i dati di quest’anno in riferimento al 2016, la produzione, al netto del diverso numero di giornate lavorative, è avanzata in giugno del 3,2% rispetto a giugno del 2016; in maggio si era avuto un progresso del 2,4% sullo stesso mese dell’anno scorso. Gli ordini in volume sono cresciuti dell’1,0% in giugno su maggio ( 1,7% su giugno 2016), quando erano aumentati dello 0,6% su aprile ( 2,0% sui dodici mesi).

La nota del CsC, dunque, permette agli operatori del settore manifatturiero di prevedere stime molto positive dell’andamento dell’attività anche per i mesi estivi. L’indicatore di fiducia, da un’indagine effettuata dall’ Istat,  è salito in giugno a 107,3 ( o,4 punti su maggio), sostenuto da un netto miglioramento dei calcoli sulle condizioni attuali. Inoltre il saldo dei giudizi sugli ordini totali è aumentato di 1,5 punti, spinto da entrambe le componenti ( 3,2 quella interna e 5,3 quella estera); 1,9 il saldo relativo alla produzione. Il livello della fiducia nel 2 trimestre è superiore di 1,2 punti rispetto a quello medio del primo.

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

GAZZETTA DELLO SPORT: 10 BORSE DI STUDIO

La Gazzetta dello Sport e Rcs Mediagroup istituiscono 10 borse di studio intitolate a Giorgio Giavazzi, caporedattore centrale scomparso nel 1998. Ogni borsa di studio avrà la durata di 4

GROUPON: VIA IN 1000

Groupon prevede di tagliare 1.100 posti di lavoro nell’ambito del piano di ristrutturazione delle attività internazionali. Il taglio comporterà costi per 35 milioni di dollari. Si tratta di una decisione

CONFSAL VIGILI DEL FUOCO: RICHIESTA APERTURA CCNL

“Accogliamo positivamente che nell’incontro di oggi tra il ministro della Funzione Pubblica, Marianna Madia e la nostra Confederazione Confsal, si sia affrontato il tema del rinnovo dei contratti dei lavoratori

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento