Lavoro giovani: contributi al 15% per i neoassunti

Lavoro giovani: contributi al 15% per i neoassunti
image_pdfimage_print

Nel dossier allo studio del Team economico di Palazzo Chigi, la possibilità di passare al 15% i contributi per i giovani neoassunti, circa 300 mila al primo impiego a tempo indeterminato. Il piano al vaglio del Governo punta ad una riduzione del cuneo fiscale per le aziende che assumono, e riguarderebbe circa 300 mila giovani al primo impiego a tempo indeterminato, la leva su cui operare è un dimezzamento dei contributi che passerebbero dagli attuali 30-33% ad una percentuale del 15%. La misura sarebbe indicata per le assunzioni stabili per gli under 35.

Secondo i calcoli del Governo lo sgravio per le imprese ammonterebbe a circa 900 milioni di euro per il primo anno per poi salire, una volta a regime completo, a 1,5-2,5 miliardi annui. L’incentivo sarà comunque un po’ più selettivo di quello precedente, infatti, per accedervi non si dovrà aver avuto contratti nei mesi precedenti e si premieranno le aziende che non licenziano. Tutto questo sarà in linea di massima paragonabile al precedente sgravio del Jobs Act e fissato ad un tetto massimo di 3.250 euro per anno.

Marco Leonardi, a capo del team economico del Governo infatti ribadisce –“L’incentivo sarà più selettivo del precedente, non bisognerà infatti avere avuto rapporti a tempo indeterminato nei mesi passati, e la misura punterà essenzialmente a premiare le aziende che non licenziano. Si confermerebbero invece modalità di fruizione dello sgravio telematiche piuttosto agevoli. Pensiamo – sottolinea Leonardi – di replicare il meccanismo messo a punto per il “bonus occupazionale” di Garanzia giovani, che scadrà a fine anno, finanziato con 200 milioni di fondi Ue, e che sta funzionando piuttosto bene: da gennaio a maggio sono state presentate all’Inps oltre 38mila domande per ottenere l’incentivo”

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

CONSULENTI DEL LAVORO: PORTALE SICUREZZA SUL LAVORO

Considerando la necessità di contribuire alla riduzione degli incidenti sui luoghi di lavoro, si legge su Italia Oggi, Fondazione UniversoLavoro in collaborazione con la Fondazione studi Consulenti del lavoro e

INPS: recupero del ticket licenziamento

L’INPS, con il messaggio 4269 del 2016, fornisce chiarimenti sulle modalità di recupero, da parte dei datori di lavoro, del ticket licenziamento versato per le interruzioni di rapporti di lavoro

SINDACATI, VIA LIBERA PIATTAFORMA RINNOVO CCNL SETTORE CONCIA

L’assemblea nazionale unitaria dei delegati e delle strutture Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil ha approvato oggi, a Firenze, l’ipotesi di piattaforma per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro per gli

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento