fbpx

Devo definire una risoluzione consensuale presso l’ispettorato del lavoro. Mi conferma che al lavoratore spetta la Naspi?

Devo definire una risoluzione consensuale presso l’ispettorato del lavoro. Mi conferma che al lavoratore spetta la Naspi?

L’unico modo perché il lavoratore riceva la NASpI in caso di risoluzione consensuale del rapporto di lavoro è qualora ciò avvenga ai sensi del comma 40, articolo 1, della Legge 92/2012 e cioè in caso di procedura obbligatoria per licenziamento per giustificato motivo oggettivo. Verifichi che l’azienda sia in tutela reale (art. 18 – Legge 300/1970) e che il lavoratore non sia in Tutele crescenti (art.1 – Dlvo 23/2015).

 

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 695 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Mi può spiegare per quale motivo la mia azienda mi chiede di comunicare la prima data di iscrizione AGO?

L’articolo 2, comma 18, della Legge n. 335/1995 dispone che per i lavoratori, privi di anzianità contributiva al 31 dicembre 1995, che si iscrivono per la prima volta a forme

Stiamo valutando l’assunzione di una persona italiana che lavora all’etero. Volevamo capire se possiamo godere di una agevolazione contributiva o fiscale in quanto offriamo un lavoro in Italia ad un cittadino italiano che al momento lavoro all’estero.

L’ agevolazione a cui, credo, Lei faccia riferimento è quella relativa al rientro dei c.d. “cervelli” e cioè una agevolazione fiscale prevista sino al 31 dicembre 2015 per favorire il

Certificato medico che modifica le date del congedo obbligatorio maternità richiesto da una lavoratrice: cosa può fare l’azienda?

Una lavoratrice ha presentato la possibilità di fare il congedo obbligatorio un mese prima del parto e quattro mesi dopo il parto. Durante l’ottavo mese è arrivato un certificato medico

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento

Indirizzo E-mail già esistente.