Il primo trimestre 2017 vede l’aumento dell’occupazione

Il primo trimestre 2017 vede l’aumento dell’occupazione
image_pdfimage_print

Nel primo trimestre del 2017 c’è stato un incremento del numero di occupati secondo i dati incrociati del Ministero del Lavoro, Istat, Inail e Inps, e inseriti nella nota trimestrale sulle tendenze dell’occupazione.

Il lavoro dipendente è in crescita nei settori dell’industria e dei servizi, che registrano un +2%, mentre cala quello indipendente che segna una flessione dello 0,3%. Per quanto riguarda la tipologia dei contratti di lavoro, per il quarto trimestre consecutivo crescono quelli a tempo determinato. Il tempo determinato, infatti, fa registrare un aumento a ritmi crescenti, rispettivamente: +43 mila, +64 mila, +139 mila, +231 mila dal secondo trimestre del 2016.

Tra i due settori più in crescita quello trainante è quello dei servizi che registra una crescita di  occupazione di +116 mila.

Il tasso di occupazione destagionalizzato è stato pari al 57,6%, in crescita di due decimi di punto rispetto al precedente trimestre. Considerando l’ultimo decennio (2008-2017), il tasso recupera oltre due punti percentuali rispetto al valore minimo (terzo trimestre 2013, 55,4%), ma è ancora distante di oltre un punto da quello massimo registrato nel secondo trimestre del 2008 (58,8%).

Gli infortuni sul lavoro avvenuti e denunciati all’Inail nel primo trimestre del 2017 sono stati 134 mila (di cui 112 mila in occasione di lavoro e 22 mila nel corso degli spostamenti), in aumento del 5,9% (+7.430 denunce) rispetto al primo trimestre del 2016. Nello stesso periodo le denunce di infortunio sul lavoro con esito mortale sono state 190 contro le 169 dello stesso trimestre dell’anno precedente(+12,4%).

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento