fbpx

PIL: aumento grazie a Industria 4.0

PIL: aumento grazie a Industria 4.0

 

Le speranze di aumento del PIL grazie al Piano Nazionale chiamato Industria 4.0 sono diventate realtà. Tutte quelle risorse messe a disposizione delle imprese italiane che avrebbero dovuto portare un cambiamento radicale del modo di intendere il mondo dell’industria, sta portando pian piano i suoi frutti. Infatti il dato che tutti si aspettavano sul prodotto interno lordo sono stati rispettati.

“Gli effetti di oggi dell’incremento di Pil che vediamo nel Nord-Est, in alcune aree del Sud e nel Nord del Paese sono l’effetto degli strumenti del piano nazionale 4.0”. Lo ha affermato Vincenzo Boccia, presidente di Confindustria, a margine dell’assemblea annuale di Confindustria Firenze. “Questo – ha continuato – ci dice di continuare su quella direzione, che è la politica che abbiamo definito dell’offerta, cioè imprese che si sviluppano, aumenta il Pil, aumenta l’export, aumenta l’occupazione e si crea il circolo virtuoso dell’economia: non arretrare su quella stagione di riforme, e continuare ad andare avanti, perché gli effetti di oggi dimostrano che si aveva ragione con quel piano, che tra l’altro il governo ha definito molto chiaramente e che sta dando effetti”. Secondo Boccia “per il medio periodo occorre continuare su questa strada di un piano di medio termine, considerando che non c’è dicotomia, come abbiamo sempre detto, fra imprese e famiglie. Perché più lavoro per le imprese significa lavoro per le famiglie e per i giovani nel Paese”.

Questo dato fa ben sperare per il futuro del settore industriale italiano, che forte di una spinta di innovazioni e apertura alla digitalizzazione, vuole concorrere sempre con più forza nel mercato europeo e mondiale.

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

OCCUPAZIONE EUROZONA: DATI SECONDO TRIMESTRE

Il numero delle persone occupate è aumentato dello 0,4% nell’area euro e dello 0,3% nell’Ue a 28 nel secondo trimestre 2016 rispetto al trimestre precedente, dopo essere salita dello 0,4%

DRONI CHANCE PER GEOMETRI

Dai droni si stimano 150 mila posti di lavoro per i geometri entro il 2050. Oggi tre geometri su quattro hanno adottato soluzioni digitali a sostegno del proprio lavoro: Geoweb,

Trasferimento di ramo d’azienda: sentenza della Cassazione

Con sentenza n. 1316 del 19 gennaio 2017, la Cassazione ha affermato che non si può parlare di trasferimento di ramo d’azienda ex art. 2112 c.c., nel caso in cui

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento

Indirizzo E-mail già esistente.