Vertenza Ericsson , sciopero in sede Napoli

Vertenza Ericsson , sciopero in sede Napoli
image_pdfimage_print

I dipendenti della sede di Napoli della questa mattina hanno manifestato contro il licenziamento di 48 lavoratori. Questa è ormai la quattordicesima procedura di licenziamento attuata dell’azienda, e rischia di mandare a casa il 50% dei dipendenti della sede del centro direzionale. Le sigle sindacali SLC – CGIL Campania hanno indetto immediatamente uno sciopero per sensibilizzare la Ericsson sul problema dei propri lavoratori, il sindacato mette in evidenza che il problema non è affatto economico, l’azienda ha in effetti i conti in ordine, ma piuttosto una politica di sostituzione del parco dipendenti a favore del più conveniente ricorso alle consulenze esterne. Secondo i sindacati questo tipo di politica aziendale rischia concretamente anche un impoverimento della qualità del lavoro oltre a lasciare a casa 48 dipendenti su 104 totali della sede. Inoltre denunciano anche il rifiuto dell’azienda a ricorrere alla cassa integrazione. La vertenza rischia di essere un vero problema, infatti il rischio di una chiusura totale della sede è più che una mera possibilità. 

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

SETTIMANA DEL LAVORO TECNICO

Da oggi al 30 ottobre i giovani talenti prendono parte alla “Settimana di passione per il lavoro tecnico”, che prevede visite ad alcuni stabilimenti produttivi di Sparco, Maserati, StMicroelectronics, Intercos,

FURLAN SU CONTRATTI

La Cisl è pronta e disposta da tempo a discutere della riforma del sistema contrattuale, insieme a una completa e piena attuazione dell’accordo sulla rappresentanza. “Ci fa piacere ed è

CONCORSO ISTRUTTORI EDUCATORI PER ASILI NIDO

Il Comune di Misano Adriatico ha indetto un concorso per la formazione di una graduatoria per eventuali assunzioni straordinarie di personale a tempo determinato di Istruttore/Insegnante asilo nido (cat. C. 1). La

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento