fbpx

Trasferimento di lavoratore che fruisce della legge n. 104/1992 [Cassazione]

cassazione

Con sentenza n. 12729/2017, la Corte di Cassazione ha affermato che il trasferimento di un lavoratore che fruisce della legge n. 104/1992 per assistere un familiare disabile, anche convivente, è possibile in caso di accertata soppressione del posto di lavoro per giustificate ragioni organizzative.

La Suprema Corte la stabilito che “la disposizione dell’art. 33, comma 5, della legge n. 104/1992 laddove vieta di trasferire, senza consenso, il lavoratore che assiste con continuità un familiare disabile convivente, deve essere interpretata in termini costituzionalmente orientati in funzione della tutela della persona disabile, sicche il trasferimento del lavoratore è vietato anche quando la disabilità del familiare che assiste, non si configuri come grave”.

Tutto questo, prosegue, la Corte a condizione che il datore, sul quale incombe l’onere della dimostrazione, non provi “la sussistenza di esigenze aziendali effettive e urgenti, insuscettibili di essere altrimenti soddisfatte”.

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

Cassazione su: limite dei 36 mesi nei contratti a tempo determinato / mancato versamento contributivo in mancanza di chiarimenti, no evasione

* limite dei 36 mesi nei contratti a tempo determinato Con sentenza n. 11374 del 1° giugno 2016, le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, definendo la corretta interpretazione dell’art. 2

CIG in deroga anche negli studi professionali [Min. del Lavoro]

La Direzione Generale degli Ammortizzatori Sociali, del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, ha emanato la nota prot. 7518 del 25 marzo 2015, con la quale ordina di dare puntuale esecuzione

Licenziamento illegittimo – Respinto il ricorso con la sentenza n°31529

Il ricorso del lavoratore nei confronti del datore di lavoro Licenziamento illegittimo. Il 3 Dicembre 2019 la Corte di Cassazione ha emanato la sentenza n. 31529 in merito a un caso

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento

Indirizzo E-mail già esistente.