Ho intenzione di stipulare un accordo di smart-working con un lavoratore con i presupposti previsti dal DDL 2233-B, approvato il 10.05.2017. Posso farlo?

Ho intenzione di stipulare un accordo di smart-working con un lavoratore con i presupposti previsti dal DDL 2233-B, approvato il 10.05.2017. Posso farlo?
image_pdfimage_print

Accordo di smart-working con un lavoratore con i presupposti previsti dal DDL 2233-B, approvato definitivamente dal Parlamento il 10.05.2017.

La norma non è stata ancora pubblicata in Gazzetta ufficiale e come non è ancora vigente. In considerazione di ciò, ritengo che non si possa stipulare un accordo individuale su una previsione di legge.
Fin tanto che la norma non sarà pubblicata in GU, non potrà essere assicurata una copertura Inail in caso di infortuni e non sarà possibile comunicare l’accordo attraverso l’Unilav.
Qualora Lei volesse comunque procedere in tal senso. Dovrà evitare il riferimento ad un disegno di legge e dovrà prevedere una assicurazione privata in caso di infortuni accordi al lavoratore durante l’attività esterna all’azienda.

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

Per avvalermi di un lavoratore autonomo occasionale, ai sensi dell’art. 2222 cc. Devo stipulare un contratto di lavoro?

Per quanto la normativa non preveda l’obbligo della stipula di un contratto scritto tra le parti, è consigliabile formalizzare (ad probationem) il rapporto di lavoro con un “contratto di prestazione

È vero che hanno abrogato il lavoro a chiamata con l’ultimo jobs act?

  I contratti abrogati dal testo di riordino delle tipologie contrattuali di lavoro sono: il contratto ripartito (job sharing), l’associazione in partecipazione ed il contratto a progetto (rivisto nei termini

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento