Accordo sulle “linee guida in materia di tirocini formativi e di orientamento” [ Conferenza Stato-Regioni ]

Accordo sulle “linee guida in materia di tirocini formativi e di orientamento” [ Conferenza Stato-Regioni ]
image_pdfimage_print

La Conferenza Stato-Regioni del 25 maggio si è espressa positivamente in merito all’Accordo sulle “linee guida in materia di tirocini formativi e di orientamento”, (articolo 1, commi da 34 e 36, L.92/2012).

La Conferenza esprime avviso favorevole all’accordo, condizionato all’accoglimento delle seguenti proposte di modifica:

• Riformulare l’articolo 2, comma. 2 nel seguente modo:
“La durata minima del tirocinio non può essere inferiore a due mesi, ad eccezione del tirocinio svolto presso soggetti ospitanti che operano stagionalmente, per i quali la durata minima è ridotta ad un mese, e del tirocinio rivolto a studenti, promosso dal servizio per l’impiego e svolto durante il periodo estivo, per il quale la durata minima è di 14 giorni.
Nell’ambito dei massimali previsti, la durata effettiva del tirocinio è indicata all’interno del PFI e deve essere congrua in relazione agli obiettivi formativi da conseguire”.

• Riformulare l’articolo 14, ultimo comma, nel seguente modo:
“Le Regioni e le Province Autonome si impegnano ad operare per promuovere il corretto utilizzo dei tirocini anche mediante la stipula di appositi protocolli di collaborazione con le sedi territoriali dell’I.N.L., nel cui ambito verrà regolato il flusso informativo dei provvedimenti sanzionatori adottati. Nello specifico verranno approntate opportune misure atte a favorire il conseguimento delle finalità dello strumento.”

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Somministrazione di lavoro: l’agenzia risponde solo delle prestazioni lavorative contrattualizzate o comunque comunicate. In caso di contestazione, gravano sull’utilizzatore gli oneri connessi a prestazioni ulteriori rese in assenza di informazione all’Agenzia.

In caso di somministrazione di manodopera, “laddove l’utilizzatore adibisca il lavoratore somministrato ad un orario lavorativo diverso, e più gravoso, rispetto a quello dedotto in contratto, omettendo di rendere edotto

Generazione Vincente sostiene Maltawhynot, un lavoro all’estero per giovani con disabilità

  “L’acqua tiepida come madre accoglie – Trasparenze impensabili confondono lo sguardo – Galleggiano nell’aria le barche incredule a creare un’ombra surreale al fondo…” Con queste parole inizia una poesia

Annuario 2017 Istat: uno sguardo globale al mercato del lavoro

Dall’Annuario 2017 dell’Istat emerge un’occupazione in netta crescita di 293 mila unità su base annuale nel 2016 (+1,3%), per un totale di 22 milioni 758 mila nella media dell’anno. L’andamento

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento