In caso di distacco, chi gestisce i lavoratori distaccati? Il datore di lavoro o l’azienda utilizzatrice?

In caso di distacco, chi gestisce i lavoratori distaccati? Il datore di lavoro o l’azienda utilizzatrice?
image_pdfimage_print

Nel distacco, il potere direttivo passa all’azienda distaccataria/utilizzatrice. Il 2° comma dell’art. 30 del DLvo 276/2003 stabilisce che “In caso di distacco il datore di lavoro rimane responsabile del trattamento economico e normativo a favore del lavoratore” e non anche del potere direttivo. In definitiva, in caso di distacco genuino, il distaccatario assume su di sé quella parte del potere direttivo che attiene alle concrete modalità di svolgimento della mansione.

 

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 450 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

PADOAN SU LOTTA A EVASIONE

“Occorre puntare sull’estensione e sulla qualità delle attività proprie di Polizia tributaria, migliorare gli incentivi all’adempimento fiscale spontaneo dei contribuenti e concentrare gli interventi verso i soggetti che presentano un

POCHI DISABILI LAVORANO

In Italia lavora meno di un disabile su cinque, il 19,7% delle persone con disabilità grave nella fascia di età tra i 15 e i 64 anni. Attualmente l’80% non

BOTTEGHE DI MESTIERE: NUOVI BANDI 2016

È partito il nuovo bando di Botteghe di Mestiere e dell’Innovazione per tutti i giovani tra 18 e 35 anni non compiuti. Complessivamente sono presentati 58 tirocini distribuiti tra aziende di Umbria, Liguria, Puglia e Sicilia. È possibile candidarsi entro

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento