Ho un contratto a termine per motivi sostitutivi che scade…

Ho un contratto a termine per motivi sostitutivi che scade…
image_pdfimage_print

Ho un contratto a termine per motivi sostitutivi che scade il 31 maggio. Al rientro della lavoratrice madre, posso riassumere il lavoratore senza attendere i 20 giorni che la norma di impone?

Purtroppo no. Deve necessariamente attendere i 20 giorni di “vacanza” qualora il precedente contratto a termine ha avuto una durata superiore ai 6 mesi.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 450 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Quanti mesi durano i tirocini?

Si definiscono tirocini formativi e di orientamento e la durata massima è di 6 mesi.

Alessandro M. chiede: leggendo il testo del DL 34/2014 non riusciamo a capire se contratti già in essere a tempo determinato CON CAUSALE possano ora essere disciplinati dal nuovo contratto acausale (8 proroghe e 36 mesi)

R. Camera : ” Le rispondiamo in assenza di indicazioni ministeriali in tal senso: a  nostro avviso, è il caso di cessare il rapporto di lavoro a scadenza e riassumere il

Ho ricevuto dalla mia azienda un provvedimento disciplinare ingiusto. Come fare ricorso?

L’articolo 7 dello Statuto dei Lavoratori prevede la possibilità, entro 20 giorni dalla notifica del provvedimento disciplinare, che il lavoratore ricorra al Collegio di conciliazione ed arbitrato previsto presso l’Ispettorato

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento