Per il lavoratore invalido superamento del periodo di comporto [Cassazione]

image_pdfimage_print

cassazione

Con sentenza n. 9395 del 12 aprile 2017, la Corte di Cassazione ha affermato che “nell’ipotesi di rapporto di lavoro con invalido assunto obbligatoriamente…., le assenze dovute a malattie collegate con lo stato di invalidità non possono essere computate nel periodo di comporto in quanto la impossibilità della prestazione deriva, in tale caso, dalla violazione, da parte del datore di lavoro, dell’obbligo di tutelare la integrità fisica del lavoratore, il quale, tuttavia, è gravato dall’onere di provare gli elementi oggettivi della fattispecie sulla quale si fonda la responsabilità contrattuale del datore“.

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

Corte Europea di Giustizia: licenziamento collettivo e lavoratrice in gravidanza

L’Avvocato Generale della Corte Europea di Giustizia ha espresso, in data 14 settembre 2017, le proprie conclusioni nella Causa C-103/16 in merito al licenziamento di una donna in stato di

( sentenza n. 9693 del 27 febbraio 2014 ) Responsabilità del datore di lavoro per la mancata formazione ed informazione sui luoghi di lavoro

Con sentenza n. 9693 del 27 febbraio 2014, la Corte di Cassazione ha ribadito il fatto che è sempre penalmente responsabile il datore di lavoro per il mancato adempimento obbligatorio

Cassazione su: infortunio “in itinere” avvenuto in bicicletta / licenziamento illegittimo per furto di scarsissimo valore

* Infortunio “in itinere” avvenuto in bicicletta Con sentenza n. 7313 del 13 aprile 2016 la Corte di Cassazione ha affermato che ai fini della valutazione dell’uso della bicicletta per

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento