Cassazione: reintegra e pagamento dei contributi

image_pdfimage_print

Con sentenza n. 17180 del 29 luglio 2014, la Cassazione ha confermato la piena legittimità, da parte degli istituti previdenziali ed assistenziali, di richiedere i contributi relativamente al periodo che intercorre tra la data di recesso del rapporto di lavoro ed il reintegro ordinato ex articolo 18, legge n. 300/1970 .
Ciò in quanto la mancanza di prestazioni lavorative non presuppone l’automatico venir meno del rapporto di lavoro e con esso i relativi adempimenti contributivi.

Sull' autore

in collaborazione con dottrinalavoro.it
in collaborazione con dottrinalavoro.it 295 posts

www.dottrinalavoro.it è un sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro diretto dal dott. Eufranio Massi e curato dal dott. Roberto Camera.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Fotocopiare documenti aziendali e licenziamento disciplinare [cassazione]

Con sentenza n. 4596 del 6 marzo 2015, la Corte di Cassazione ha affermato la legittimità del licenziamento disciplinare nei confronti di un dipendente che si appropria di documenti aziendali riservati, fotocopiandoli. Nella

Effettiva presenza e legittimità del licenziamento durante il periodo di prova

Con la sentenza n. 25482 del 2 dicembre 2014, la Corte di Cassazione ha affermato la legittimità del patto di prova calcolato sull’ effettiva presenza in servizio del lavoratore, non computando pertanto riposi settimanali e altre assenze, nel caso in cui

Licenziamento ed obbligo di repechage ( Tribunale di Roma )

Con sentenza n. 8472 del 22 settembre 2014, il Tribunale di Roma ha affermato che il licenziamento per giustificato motivo è illegittimo, con pagamento dell’indennità risarcitoria, in tutte quelle ipotesi in

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento