Le tipologie contrattuali più utilizzate in Italia dal 2012 al 2016

Le tipologie contrattuali più utilizzate in Italia dal 2012 al 2016

Riprendendo quanto indicato dal Ministero del Lavoro, sui  movimenti dei rapporti di lavoro in Italia registrati dal Sistema delle Comunicazioni Obbligatorie, abbiamo elaborato i seguenti grafici che forniscono un quadro delle tipologie contrattuali più utilizzate in Italia (periodo 2012-2016).

Possiamo vedere:

  • i rapporti a tempo indeterminato sono calati di ben 690mila unità tra il 2015 ed il 2016;

OCCUPAZIONE-TI-2012-2016

  • indipendentemente dalla predisposizione di molti limiti all’utilizzo del contratto a tempo determinato, questa è la tipologia contrattuale in assoluto più utilizzata dalle aziende, nel corso degli ultimi anni;

OCCUPAZIONE-TD-2012-2016

  • le collaborazioni, anch’esse oggetto di limitazioni normative, hanno subìto un rallentamento di 270mila unità dal 2014 al 2016.

OCCUPAZIONE-CO-2012-2016

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 623 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Inail: sostegno alle imprese per l’assunzione di persone disabili

Il diritto al lavoro per le persone con disabilità dovute ad infortunio o malattie professionali compie un balzo in avanti. L’Inail ha infatti, con la circolare numero 30 del 25

INPS: assunzione in apprendistato, senza limiti di età, di lavoratori beneficiari di trattamento di disoccupazione

L’INPS, con il messaggio n. 2243 del 31 maggio 2017, anche alla luce dell’abrogazione delle norme in materia di mobilità disposta dalla legge n. 92/2012 a decorrere dal 1° gennaio 2017, fornisce

La Somministrazione di Lavoro con Monte Ore Garantito : un interessante nuovo strumento di flessibilità dalle Agenzie per il Lavoro

Il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per la categoria delle Agenzie per il Lavoro, sottoscritto il 27 febbraio scorso e in vigore dal 1 gennaio 2014, ha introdotto uno strumento

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento