Nel caso di licenziamento collettivo, l’azienda deve pagare solo il ticket NASPI?

Nel caso di licenziamento collettivo, l’azienda deve pagare solo il ticket NASPI?
image_pdfimage_print

 

La risposta è affermativa, l’azienda deve pagare solo il ticket NASPI tranne nel caso previsto dall’articolo 2, comma 35, della Legge 92/2012 (Riforma Fornero) che stabilisce che a decorrere dal 1° gennaio 2017, nei casi di licenziamento collettivo in cui la dichiarazione di eccedenza del personale (di cui all’articolo 4, comma 9, della legge 23 luglio 1991, n. 223), non abbia formato oggetto di accordo sindacale, il ticket NASpI è moltiplicato per 3 volte.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Quali sono i termini e le modalità di presentazione dell’ indennità di disoccupazione da parte di un lavoratore?

  La domanda per il riconoscimento della NASpI deve essere presentata all’INPS, esclusivamente in via telematica, attraverso uno dei seguenti canali: • WEB: servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite

Vorrei assumere nel 2018 un lavoratore francese che lavora in Messico, a quale tipo di agevolazione posso accedere?

Per il caso prospettato si può applicare l’ agevolazione prevista dall’articolo 16, comma 1, D.lgs. n. 147 del 2015. Detta norma prevede la possibilità di una esenzione del 50% del

Nel contratto intermittente, oltre a fare la comunicazione all’ispettorato del lavoro, devo fare una comunicazione scritta anche al lavoratore ogni qualvolta viene chiamato?

Non esiste una disposizione di legge che prevede questa comunicazione al lavoratore. Può essere una informativa utile per avvalorare

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento