Governo: prorogato l’invio del Modello 770/2014 al 19 settembre ** UFFICIALE**

image_pdfimage_print

770Novità ufficiali dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. E’ stato rilasciato infatti un comunicato stampa in cui si dichiara che il ministro del Mef Padoan ha firmato un DCPM in cui si conferma la proroga del pagamento del 770. Quindi anzichè il 31 Luglio, la scadenza è stabilita al 19 Settembre (11 giorni prima della data del 30 Settembre richiesta dalle associazioni di categoria di commercialisti, caf, consulenti del lavoro).
Il DCPM, che è un atto ministeriale senza valore legislativo, sarà approvato definitamente nel Consiglio dei Ministri di oggi giovedì 31 Luglio insieme al pacchetto Sblocca Italia che si terrà alle ore 18,30. Lo slittamento è stato confermato anche dalla direttrice Orlandi dell’Agenzia delle Entrate in un’audizione alla Camera, che ha precisato che dal prossimo anno, come è previsto dalle semplificazioni fiscali, il 770 sarà abolito.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

INPS: Reddito di inclusione – guida alla misura di contrasto alla povertà

Sono 75.885 le domande di Reddito di Inclusione pervenute all’Inps nel periodo fra il 1° dicembre 2017 e il 2 gennaio 2018. La misura è stata introdotta dal Governo per

Cassazione: licenziamento e ridistribuzione delle mansioni

La Corte di Cassazione ha ritenuto legittimo il licenziamento per giustificato motivo oggettivo operato dal datore di lavoro che, ad esito di un processo di riorganizzazione tecnico-produttiva, anziché sopprimere il

Parlamento: Mezzogiorno – riqualificazione dei lavoratori coinvolti nelle crisi

L’art. 10 della Legge n. 123 del 3 agosto 2017 (che ha convertito, con modificazioni, il Decreto Legge 20 giugno 2017, n. 91) ha previsto il finanziamento di programmi di

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento