Demansionamento illegittimo: arriva la sentenza della Cassazione

image_pdfimage_print

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 1912 del 25 gennaio 2017, ha affermato che il licenziamento di un lavoratore adibito illegittimamente a mansioni inferiori, trova una propria giustificazione se, oltre al rifiuto di svolgere le nuove mansioni, lo stesso ha assunto iniziative intimidatorie nei confronti dei propri superiori, all’interno del perimetro aziendale.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento