Inps: rinnovo delle pensioni e delle prestazioni assistenziali per il 2017

image_pdfimage_print

prestazioni-assistenzialiL’INPS, nella circolare n. 8 del 2017, ha reso nota la conclusione delle operazioni di rinnovo delle prestazioni assistenziali e previdenziali da erogare quest’anno. Oltre alla perequazione automatica e alla cessazione del contributo di solidarietà, nella circolare si ricorda che da quest’anno aumentano le detrazioni applicabili ai redditi da pensione. Il documento di prassi contiene inoltre una serie di indicazioni specifiche con riferimento alle pensioni delle gestioni private e dello spettacolo.

L’Inps spiega che il decreto del Mef fissa nello “0,0% l’aumento di perequazione automatica da attribuire alle pensioni, in via definitiva, per il 2016”. A seguito di tale conferma nessun conguaglio è stato effettuato rispetto alla rivalutazione attribuita in via previsionale per il 2016. Il trattamento minimo resta di 501,89 euro. I valori provvisori del 2017 sono identici a quelli definitivi del 2016.

L’Inps, inoltre, ha comunicato che recupererà a partire da aprile in quattro rate lo 0,1% sulle pensioni a fronte dell’inflazione più bassa registrata nel 2015 rispetto a quella prevista. Il recupero del differenziale negativo pari allo 0,1%, relativamente ai ratei corrisposti nel 2015 viene effettuato in massimo 4 rate, dalla mensilità di aprile 2017, con il limite minimo di 1 euro per ciascuna rata. Gli importi inferiori a 1 euro vengono recuperati in unica soluzione. Il recupero era stato bloccato nel 2016 e rinviato al 2017. Tuttavia il ministero del Lavoro informa di aver predisposto un emendamento al Decreto Milleproroghe con il quale si prevede di prorogare al 2017 la norma che ha consentito di non procedere al recupero nel corso del 2011.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento