Un datore di lavoro che intenda assumere a tempo indeterminato un lavoratore ultracinquantenne, ha diritto a qualche agevolazione ?

Si, è prevista un’ agevolazione contributiva sotto forma di abbattimento del 50% per un massimo di 18 mesi a condizione che:

a)      Il soggetto sia disoccupato da oltre 12 mesi;

b)      Sia in regola con il DURC;

c)      Applichi il trattamento economico e normativo previsto dal CCNL sottoscritto dalle organizzazioni datoriali e dei lavoratori più rappresentative sul piano nazionale e, se esistente, anche il contratto di secondo livello;

d)     L’assunzione deve rispettare i principi stabiliti dall’art. 4 della legge n. 92/2012 (l’assunzione non deve essere un adempimento di un obbligo legale, devono essere stati rispettati i diritti di precedenza, non deve riguardare una qualifica analoga a quella mdi lavoratori posti in CIGS o in solidarietà, non deve essere stato licenziato, negli ultimi 6 mesi, da imprese controllate o collegate);

e)      Devono esistere condizioni di compatibilità con il mercato interno (art. 1 e 40 regolamento CE n. 800/2008);

f)       L’assunzione deve essere incrementale rispetto alla media dell’organico degli ultimi 12 mesi.

L’agevolazione spetta anche alle cooperative che dopo l’associazione hanno stabilito un ulteriore rapporto di lavoro subordinato con il socio, non spetta in caso di lavoro intermittente, accessorio o job sharing. Non spetta neanche ai datori di lavoro domestici.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 520 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Quali sono i requisiti per avere l’ indennità di disoccupazione?

Molto sinteticamente, i requisiti per avere la NASpI dall’Inps, sono: aver perso involontariamente il posto di lavoro; poter far valere, nei 4 anni precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione, almeno

Vorrei ricollocare un nostro ex dipendente neo pensionato all’interno dell’azienda, con un rapporto a tempo determinato. È possibile?

In merito al quesito, non esiste una controindicazione all’assunzione a termine di un ex dipendente. Tenga, comunque, presente che il Ministero del Lavoro ha evidenziato (con l’interpello n. 19/2009) come

Dimissioni on-line: da questa nuova procedura viene esclusa la possibilità di comunicare preventivamente le dimissioni all'azienda, da confermare poi con l’invio ufficiale del modulo online?

Nulla vieta che il lavoratore comunichi all’azienda, con una forma diversa, le sue intenzioni di recedere. L’importante è che poi proceda con la prescritta comunicazione telematica.

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento