Se erogo l’indennità di trasferta oltre i limiti previsti dalla legge, la quota esente rimane tale?

Se erogo l’indennità di trasferta oltre i limiti previsti dalla legge, la quota esente rimane tale?
image_pdfimage_print

 

Se erogo l’ indennità di trasferta oltre i limiti previsti dalla legge, la quota esente rimane ed il resto viene considerato retribuzione e come tale tassato e contribuito? Oppure su tutto si applica la tassazione e contribuzione?

Confermo che se si eroga un’indennità di trasferta oltre i limiti previsti dalla legge, la quota esente rimane tale. In pratica si tratta di una franchigia.

Testualmente l’art. 51, comma 5, del TUIR dispone che: “le indennità percepite  per  le  trasferte  o  le  missioni  fuori  del territorio comunale concorrono a formare il reddito per la parte  eccedente lire 90.000 al giorno, elevate a lire 150.000 per le  trasferte  all’estero …”.

 

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 466 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

La stabilizzazione dei co.co.co., inserita nel jobs act, riguarda solo ex collaboratori della mia azienda o anche soggetti che hanno avuto collaborazioni in altre aziende?

La stabilizzazione, prevista dall’art. 54 del D.L.vo n. 81/2015, riguarda essenzialmente ex collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto, ovvero ex lavoratori autonomi di una determinata azienda che oggi è

Un contratto a chiamata stipulato in base all'età del lavoratore, è al sicuro da eventuali disconoscimenti da parte di ispettori del lavoro?

  Sì, il contratto a chiamata è autenticamente stipulato se rispetta l’elemento soggettivo in capo al lavoratore (meno di 24 o più di 55 anni di età), indipendentemente da quanto

Nel caso di conversione del premio di risultato in welfare, posso richiedere il rimborso delle spese scolastiche relative al solo anno 2018 o anche ad anni precedenti?

L’Agenzia delle Entrate, nella circolare n. 5/E/2018, ha chiarito che i rimborsi, le cui finalità rientrano tra quelle previste alle lettere f-bis) ed f-ter) del comma 2, dell’articolo 51 del

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento