Politiche attive: siglato un protocollo di intesa tra Anpal e Unioncamere

Politiche attive: siglato un protocollo di intesa tra Anpal e Unioncamere
image_pdfimage_print

In data 20 dicembre 2016, è stato firmato dal presidente dell’ Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro Anpal, Maurizio Del Conte, e dal presidente di Unioncamere, Ivanhoe Lo Bello, il protocollo che sancisce la collaborazione tra i due enti in tema di consolidamento dei sistemi informatici, necessari a realizzare politiche attive del lavoro effettivamente calibrate sui territori.

Il protocollo prevede un impegno, da parte di entrambi, a progettare e sviluppare applicazioni in grado di informare utenti e operatori dei centri per l’impiego sulle opportunità di lavoro, sulle imprese ad alta potenzialità occupazionale, e di offrire guide personalizzate on line sull’orientamento formativo.

Tali applicazioni saranno basate sui fabbisogni professionali delle imprese tratti dal progetto Excelsior-Unioncamere, sui dati su flussi e stock di imprese iscritte nel Registro delle Camere di Commercio, sulle Comunicazioni Obbligatorie, sulle vacancies aziendali e le statistiche in possesso di Anpal e del sistema camerale.

L’accordo ha durata annuale e potrà essere rinnovato con il consenso tacito delle parti.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Valorizzare Napoli: il ruolo delle aziende

  L’incontro tra la cultura aziendale, che anima e permette l’evoluzione del tessuto economico di un territorio, e la cultura musicale e artistica, che a sua volta agisce sull’anima più

Recruiting Day presso il Politecnico di Bari il 19 ottobre 2018

Il 19 ottobre 2018 alle ore 9:00 avrà luogo il Recruiting Day Generazione Vincente presso l’Aula Magna Orabona del Politecnico di Bari, un evento di placement organizzato dall’Ufficio Placement del

Il lavoro alla prova della fine degli sgravi

Matteo Renzi parla di «polemiche irreali su dati comunque in controtendenza rispetto al passato». Il ministro Giuliano Poletti insiste su un mercato del lavoro «oscillante e incerto» che non modifica

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento