Istat: a novembre +19mila occupati

image_pdfimage_print

breaking_newsL’Istat ha diffuso i dati sull’andamento dell’occupazione in Italia a Novembre 2016. Nel mese di novembre la stima degli occupati è in lieve crescita rispetto a ottobre (+0,1%, pari a +19 mila unità). Un aumento che riguarda donne e persone sopra 50 anni. Aumentano, in questo mese, gli indipendenti e i dipendenti permanenti, calano i lavoratori a termine. Il tasso di occupazione è pari al 57,3%, in aumento di 0,1 punti percentuali rispetto a ottobre.
I dati mensili confermano un quadro di sostanziale stabilità dei livelli complessivi che si protrae da alcuni mesi: nel periodo settembre-novembre si registra un lieve calo degli occupati rispetto al trimestre precedente (-0,1%, pari a -21 mila). Il calo interessa gli uomini, le persone tra 15 e 49 anni e i lavoratori dipendenti, mentre si rilevano segnali di crescita per le donne e gli over 50.
La maggiore partecipazione al mercato del lavoro a novembre, in termini sia di occupati sia di persone in cerca di lavoro, si associa al calo della stima degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-0,7%, pari a -93 mila). Il calo interessa entrambe le componenti di genere e tutte le classi di età. Il tasso di inattività scende al 34,8%, in diminuzione di 0,2 punti percentuali.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

POLETTI SU LEGGE DELEGA TERZO SETTORE

“Un grazie al Senato che ha fatto compiere un altro passo importante a un provvedimento che punta, definendo un quadro di regole certe e senza intaccare il valore della pluralità

ASSOLAVORO: 360MILA I LAVORATORI TRAMITE AGENZIE A OTTOBRE 2015

A ottobre 2015 i rapporti di lavoro attivi tramite agenzie per il lavoro sono 359.369, in aumento del 17,6% sullo stesso mese dell’anno precedente. È quanto emerge dalle elaborazioni di

MANUTENZIONI: IN 3 MILA RISCHIANO IL LAVORO

Se il testo in discussione sulla delega sugli appalti verrà approvato senza ulteriori modifiche, il primo effetto sarà il licenziamento di 3 mila lavoratori tra servizi, lavori e manutenzioni. È

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento