fbpx

Istat: a novembre +19mila occupati

breaking_newsL’Istat ha diffuso i dati sull’andamento dell’occupazione in Italia a Novembre 2016. Nel mese di novembre la stima degli occupati è in lieve crescita rispetto a ottobre (+0,1%, pari a +19 mila unità). Un aumento che riguarda donne e persone sopra 50 anni. Aumentano, in questo mese, gli indipendenti e i dipendenti permanenti, calano i lavoratori a termine. Il tasso di occupazione è pari al 57,3%, in aumento di 0,1 punti percentuali rispetto a ottobre.
I dati mensili confermano un quadro di sostanziale stabilità dei livelli complessivi che si protrae da alcuni mesi: nel periodo settembre-novembre si registra un lieve calo degli occupati rispetto al trimestre precedente (-0,1%, pari a -21 mila). Il calo interessa gli uomini, le persone tra 15 e 49 anni e i lavoratori dipendenti, mentre si rilevano segnali di crescita per le donne e gli over 50.
La maggiore partecipazione al mercato del lavoro a novembre, in termini sia di occupati sia di persone in cerca di lavoro, si associa al calo della stima degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-0,7%, pari a -93 mila). Il calo interessa entrambe le componenti di genere e tutte le classi di età. Il tasso di inattività scende al 34,8%, in diminuzione di 0,2 punti percentuali.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1399 posts

Area comunicazione | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

BORGO (SIB) SU RIFORMA USO SPIAGGE

“Dal punto di vista tecnico nei prossimi giorni faremo ulteriori approfondimenti sulla sentenza. Da subito però possiamo affermare come, anche per i contenuti della sentenza stessa e delle sue importanti

GRUPPO GRIMALDI: POSIZIONI APERTE A BORDO E A TERRA

Opportunità d’impiego offerte dal Gruppo Grimaldi, uno dei più grandi operatori al mondo nel settore “navi” che al suo attivo ha circa 10.000 dipendenti. Tra i posti disponibili a bordo

10 MILIARDI FSE PER DISOCCUPATI

L’Unione europea dichiara guerra alla disoccupazione di lungo termine, che è raddoppiata tra il 2007 ed il 2014 arrivando a 12 milioni di persone, pari al 5% della popolazione attiva.

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento

Indirizzo E-mail già esistente.