Istat: pressione fiscale in calo

image_pdfimage_print

istatL’Istat ha rilevato che la pressione fiscale è stata in calo nel terzo trimestre del 2016, ma resta comunque al 40,8%, segnando una riduzione di 0,2 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’istituto rileva anche che il potere d’acquisto delle famiglie, ovvero il reddito reale, è aumentato nel terzo trimestre 2016 dello 0,1% sul trimestre precedente e dell’1,8% su base annua. Si registra così, in termini tendenziali un aumento dell’1,9% del reddito disponibile delle famiglie. Il reddito disponibile rispetto al trimestre precedente, è aumentato dello 0,2% mentre i consumi sono cresciuti dello 0,3%.

Il rapporto tra il deficit e il Pil nel terzo trimestre è stato pari al 2,1%, in lieve peggioramento (+0,1 punti percentuali) rispetto allo stesso trimestre del 2015. Guardando il dato cumulato dei primi tre trimestri, l’indebitamento netto si è attestato al 2,3% del Pil, in calo a confronto con lo stesso periodo dell’anno precedente (era al 2,6%).

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

INAPP: costituito il CdA

Con il Decreto Ministeriale del 7 dicembre 2016, emanato dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, è stato costituito, ai sensi dell’articolo 10, comma 1, del decreto legislativo n. 150/2015, il Consiglio

MARCHE: 21 MLN PER FORMAZIONE E OCCUPAZIONE

Sei nuovi bandi, nelle Marche, a sostegno dell’occupazione che puntano, con una dotazione finanziaria di 21 milioni di euro, a collegare l’istruzione, la formazione e il lavoro, toccando le diverse

PAPA: SPERANZA E’ NEL LAVORO

La speranza si genera nel lavoro. Lo ha detto Papa Francesco all’Avana. “Ci sono paesi in Europa dove i giovani sotto i 25 anni vivono disoccupati con percentuali del 40%,

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento