È vero che se manca il Documento di Valutazione dei Rischi non posso assumere lavoratori a tempo determinato?

È vero che se manca il Documento di Valutazione dei Rischi non posso assumere lavoratori a tempo determinato?
image_pdfimage_print

 

Sì, il TU sui contratti di lavoro (D.L.vo n. 81/2015) vieta espressamente l’assunzione di lavoratori a tempo determinato, di lavoratori intermittenti e l’utilizzo di lavoratori somministrati, nelle aziende che non hanno effettuato la valutazione dei rischi in applicazione della normativa di tutela della salute e della sicurezza.

 

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 471 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Licenziamenti e applicabilità art. 18 L. 300/70 (tutela reale): Come si calcolano le dimensioni aziendali?

Indicazioni in materia di dimensioni aziendali con riferimento alla materia dei licenziamenti individuali sono state fornite dal Ministero del Lavoro con la Circolare n.3 del 16 gennaio 2013 la quale

Cosa succede in caso di sentenza di illegittimità per insussistenza del fatto contestato, di un licenziamento comminato per giusta causa di un lavoratore non in tutele crescenti?

In questo caso, l’articolo 18 della Legge 300/1970 prevede: La reintegra. In alternativa alla reintegra il lavoratore può richiedere una indennità pari a 15 mensilità di retribuzione. Una indennità risarcitoria

Rappresento un’azienda. Ho sentito parlare dell’ASSE.CO, quale asseverazione alla regolarità del datore di lavoro. Mi può dire di cosa si tratta?

Lo scorso anno il Ministero del Lavoro ed il Consiglio Nazione dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro hanno firmato un protocollo d’intesa per l’istituzione dell’ ASSE.CO . Si tratta di una autodichiarazione, avallata da

10 Commenti

  1. TERESA
    gennaio 18, 16:10 Reply

    buonasera Roberto, ho letto il d.lgs che Lei mi ha gentilmente richiamato; nel mio caso di specie trattasi di trasferta ovvero un lavoratore per 20 giorni andrà con l’auto aziendale in Germania e l’azienda procederà al pagamento di tutte le spese. Non mi è chiaro se in questo caso va comunque compilato… Perchè si parla di distacchi. Grazie mille per i suoi preziosi chiarimenti

    • Roberto
      gennaio 19, 08:25 Reply

      A livello Europeo la trasferta è un sinonimo di distacco, per cui va utilizzato.

  2. TERESA
    gennaio 17, 16:09 Reply

    Buonasera Roberto,
    mi saprebbe dire cortesemente quali adempimenti vanno fatti da parte dell’azienda in caso di trasferte di un lavoratore dall’Italia in Germania?
    Grazie

    • Roberto
      gennaio 17, 17:19 Reply

      Compilazione ed invio del Modello A1 tramite il cassetto previdenziale dell’azienda. Verifica del recepimento, da parte della Germania, della Direttiva Europea sui distacchi Transnazionali 2014/67/E. In questo caso, sarà operativa un’altra comunicazione da fare telematicamente sul sito del Ministero del Lavoro tedesco (alla stregua di quello che è successo in Italia dal 26 dicembre scorso con la vigenza della comunicazione prevista dal D.L.vo 136/2016)

  3. Roberto
    gennaio 13, 10:30 Reply

    Il limite non attiene alla singola settimana, ma ad un periodo di almeno 4 mesi (o quanto previsto dal Ccnl di riferimento) nei quali la media delle ore non può essere superiore a 48.

  4. TERESA
    gennaio 13, 09:50 Reply

    Non c’è il limite delle 40 ore ovvero 48 compresi di straordinario?

  5. TERESA
    gennaio 12, 15:54 Reply

    Buonasera, un dipendente con lavoro a tempo pieno ed a turni può essere assunto presso un’altra azienda con contratto di lavoro intermittente?
    Grazie

    • Roberto
      gennaio 13, 08:19 Reply

      Certo, compatibilmente con i turni di lavoro.

      • TERESA
        gennaio 13, 09:49 Reply

        Non c’è il limite delle 40 ore ovvero 48 compresi di straordinario?

Lascia un commento