Istat: cresce la fiducia dei consumatori

image_pdfimage_print

breaking_newsMigliora il clima di fiducia dei consumatori, mentre peggiora quello delle imprese. L’indice dei consumatori, rileva l’Istat sul un rapporto di dicembre 2016, sale da 108,1 a 111,1, con progressi diffusi a tutte le componenti della fiducia, che torna sul livello di luglio 2016. L’indice composito del clima delle imprese Iesi scende, invece, da 101,4 a 100,3. Le dinamiche settoriali sono diversificate. Peggiora, infatti, la fiducia nei servizi e nelle costruzioni, cresce nella manifattura e nel commercio al dettaglio.
Per quanto riguarda i consumatori, il clima economico passa da 127,6 a 133,8. Il clima personale e quello corrente salgono per il secondo mese consecutivo passando, rispettivamente, da 101,3 a 102,7 e da 103,7 a 106,2. La componente futura torna ad aumentare nel mese di dicembre (da 113,8 a 116,2), raggiungendo il livello più elevato da giugno 2016. I giudizi sulla situazione economica del Paese migliorano decisamente così come le aspettative, il cui saldo torna ad aumentare dopo sette mesi di diminuzione.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Lavoro: occupazioni giovanile deve passare per la formazione e la decontribuzione strutturale

Il dilemma del lavoro giovanile che manca nel nostro Paese è diventato un problema di una generazione intera. Non solo un problema personale, ma anche un problema sociale ed economico

MARCHE: 21 MLN PER FORMAZIONE E OCCUPAZIONE

Sei nuovi bandi, nelle Marche, a sostegno dell’occupazione che puntano, con una dotazione finanziaria di 21 milioni di euro, a collegare l’istruzione, la formazione e il lavoro, toccando le diverse

Unioncamere: nei servizi avanzati aumentano le assunzioni

Excelsior, il sistema informativo che Unioncamere realizza in collaborazione con il ministero del Lavoro sulle assunzioni relative al 2016, ha rilevato che un’impresa su 5 tra quelle italiane con dipendenti

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento