Istat: retribuzioni +0,5% in un anno

image_pdfimage_print

istatA novembre l’indice delle retribuzioni contrattuali orarie è aumentato dello 0,1% rispetto al mese precedente e dello 0,5% nei confronti di novembre 2015. Lo comunica l’Istat segnalando come complessivamente, nei primi undici mesi del 2016 la retribuzione oraria media è cresciuta dello 0,6% rispetto al corrispondente periodo del 2015. Nel settore privato c’è un incremento tendenziale dello 0,7% (0,3% nell’industria e 1,2% nei servizi privati) mentre si conferma la variazione nulla per quelli della pubblica amministrazione.

I settori che presentano gli incrementi annui maggiori sono: commercio (2,0%); alimentari, bevande e tabacco (1,8%); energia elettrica e gas (1,4%). Oltre alla P.A. si registrano retribuzioni ferme nei settori dell’agricoltura, delle estrazioni minerali, del legno, carta e stampa; dell’energia e petroli, delle chimiche, della metalmeccanica, dei servizi di informazione e comunicazione e delle telecomunicazioni

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Pmi: l'occupazione cresce più del Pil

L’Osservatorio mercato del lavoro (Cna), curato dal Centro studi della Confederazione, che analizza mensilmente l’andamento dell’occupazione in un campione di 20.500 imprese artigiane, micro e piccole con 125mila dipendenti complessivi,

PALMERI: PROGRAMMA RICOLLOCAMI

La Regione Campania stanzia 20 milioni per reintegrare e ricollocare i lavoratori sospesi o espulsi dai processi produttivi. Chi perde il lavoro o percepisce ammortizzatori sociali può iscriversi al Programma

AL VIA #INNOVANAPOLI

Il primo hub attrattivo per gli innovatori campani è online e segue l’hashtag #InnovaNapoli. Il 18 febbraio, a Napoli, presso Unisob in via Suor Orsola 10, dalle ore 14,30, Prioritalia,

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento