Rinnovabili: più investimenti e minore impatto in bolletta

image_pdfimage_print

breaking_newsLe fonti rinnovabili in Italia rappresentano una realtà in continua crescita che riesce ad attirare forti investimenti, con conseguenze positive sull’occupazione e anche con oneri in bolletta che scendono.

Secondo lo studio presentato dal Gse, la società che gestisce certificazione, incentivi e ritiro dell’energia verde, entro il 2020 saranno costruiti nuovi impianti per 3,7 gigawatt che produrranno 7,9 miliardi di kilowattora (il 40% da eolico). Il giro d’affari arriverà a 4,5 miliardi l’anno e gli occupati a tempo pieno a quota 50mila. Il Gestore dei servizi energetici prevede che questo andamento si consoliderà anche in futuro, portando a un incremento di 1,5 gigawatt di fotovoltaico nel periodo 2016-2020.

Ciò significa che avremo più energia pulita pagandola di meno: gli oneri per i consumatori diminuiranno passando dai 12,7 miliardi di euro del 2015 ai 12,1 miliardi del 2020. Un’inversione della tendenza dovuto principalmente al fatto che i nuovi impianti avranno incentivi inferiori e che alcune delle centrali più vecchie chiuderanno.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento