Cassazione: vietati controlli a distanza dei lavoratori

image_pdfimage_print

breaking_newsCon sentenza n. 51897 del 6 dicembre 2016, la Sezione penale della Corte di Cassazione ha affermato che l’installazione ed il monitoraggio dell’attività dei lavoratori costituisce reato penale in caso di assenza dell’accordo sindacale o di autorizzazione degli ispettori della Direzione territoriale del Lavoro. Il reato sussiste anche dopo la riforma dello Statuto dei lavoratori introdotta con il Jobs Act, in particolare con la presenza delle modifiche apportate, all’art. 4 della Legge 300/1970 .

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Startup contro la disoccupazione, il governo stanzia 30 milioni di euro

“Secondo il terzo report trimestrale sulle Startup di Unioncamere e Mise ci sono in Italia 9647 startup innovative di cui il 71,8% fornisce servizi alle imprese, il 18,7% opera nel

CIGS A MIRAFIORI, FIRMA ANCHE LA FIOM

(ANSA) – TORINO, 11 GEN – Accordo raggiunto in Regione per il nuovo anno di cassa integrazione straordinaria alle Presse di Mirafiori. L’intesa con Fca è stata firmata, in un

CDM: OK A MODIFICHE PER ISFOL E ANPAL

Primo via libera dal governo ai decreti correttivi del Jobs Act per l’Isfol e Anpal. In base alle modifiche varate dal Cdm l’Isfol, l’Istituto per lo Sviluppo della Formazione Professionale

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento