Innovazioni gestionali nel settore ferroviario: al via il Workshop

Innovazioni gestionali nel settore ferroviario: al via il Workshop

Il 14 dicembre a Villa Bruno, San Giorgio a Cremano (NA) si terrà un workshop organizzato dall’ Associazione Man.Tra e dal Consorzio AcTrain. Un evento importante per analizzare e confrontarsi sulla crescita e lo sviluppo del settore ferroviario.

Tra i numerosi argomenti trattati si discuterà di analisi dei rischi, ECM, certificazione del personale. Infatti, in un momento in cui il settore della manutenzione ferroviaria assume ogni giorno più importanza e le aziende cercano di adeguarsi individuando i processi e le soluzioni più efficaci, il workshop risponderà perfettamente ad ogni tipo di quesito, introducendo le numerose innovazioni gestionali.

Nel corso dell’evento interverrà, per Generazione Vincente, anche la Dott.ssa Nietta Novielli per parlare del ruolo fondamentale che la componente flessibilità assume nel settore del trasporto ferroviario.

L’evento è organizzato con il patrocinio morale di: Federazione ANIE, Confindustria, Assifer, Unione industriali di Napoli e A.I.M.A.N..

Per maggiori informazioni: http://ilferroviere.it/settore-ferroviario-sempre-piu-movimento-workshop/

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1275 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Sistemi di Politiche Attive per l’Occupazione: l’Anpal pubblica le Linee guida per la comunicazione

Sono state pubblicate dall’Anpal, sul proprio sito, le Linee guida per la comunicazione del PON SPAO – “ Sistemi di Politiche Attive per l’Occupazione ”. Applicare, in maniera omogenea, su tutto il

Caporalato piaga del Sud «Un codice per la legalità»

Tra luglio e settembre 2015 i braccianti agricoli morti per il caldo sono stati oltre dieci. Vittime in Puglia, Calabria e Sicilia, storie drammatiche. II 25 giugno prossimo a Bari

Somministrazione di lavoro: l’agenzia risponde solo delle prestazioni lavorative contrattualizzate o comunque comunicate. In caso di contestazione, gravano sull’utilizzatore gli oneri connessi a prestazioni ulteriori rese in assenza di informazione all’Agenzia.

In caso di somministrazione di manodopera, “laddove l’utilizzatore adibisca il lavoratore somministrato ad un orario lavorativo diverso, e più gravoso, rispetto a quello dedotto in contratto, omettendo di rendere edotto

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento