Pensioni: Ocse, Italia al top per contributi

breaking_newsL’Italia è uno dei Paesi dell’area OCSE dove la contribuzione previdenziale obbligatoria per i lavoratori dipendenti è tra le più alte. Lo rende noto l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo economico attraverso il Rapporto “Pensions Outlook 2016”. In Italia la contribuzione previdenziale obbligatoria raggiunge il 33% della retribuzione dei lavoratori dipendenti.
L’OCSE sottolinea che è particolarmente alta la contribuzione del datore di lavoro (23,81%) mentre quella del lavoratore (9,19%) è in linea con Germania e Francia. In Francia si paga il 24,89% di contributi sulla retribuzione, ma il 10,65% è a carico del lavoratore. In Germania si paga il 19%, diviso equamente (9,5%) tra lavoratore e datore di lavoro.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1255 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

OCSE: JOB ACT OK

Il segretario generale dell’Ocse, Angel Gurria, in apertura del Forum in corso a Parigi, ha plaudito con convinzione all’Italia e alla tenacia con la quale il governo Renzi è riuscito

ISTAT SU FIDUCIA IMPRESE E CONSUMATORI

Continua a calare la fiducia delle famiglie, mentre è in rialzo quella delle imprese. L’Istat registra per i consumatori a maggio una diminuzione dell’indice a 112,7 punti da 114,1 del

FRANCIA, PIU’ DISOCCUPATI

Il tasso di disoccupazione in Francia è aumentato nel terzo trimestre. Lo rivelano i dati dell’ufficio statistico nazionale. L’indice, misurato secondo l’Organizzazione Internazionale del Lavoro, è cresciuto al 10,6% a

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento