Pensioni: Ocse, Italia al top per contributi

breaking_newsL’Italia è uno dei Paesi dell’area OCSE dove la contribuzione previdenziale obbligatoria per i lavoratori dipendenti è tra le più alte. Lo rende noto l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo economico attraverso il Rapporto “Pensions Outlook 2016”. In Italia la contribuzione previdenziale obbligatoria raggiunge il 33% della retribuzione dei lavoratori dipendenti.
L’OCSE sottolinea che è particolarmente alta la contribuzione del datore di lavoro (23,81%) mentre quella del lavoratore (9,19%) è in linea con Germania e Francia. In Francia si paga il 24,89% di contributi sulla retribuzione, ma il 10,65% è a carico del lavoratore. In Germania si paga il 19%, diviso equamente (9,5%) tra lavoratore e datore di lavoro.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1255 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

OCCUPAZIONE, PER PADOAN SEGNALI POSITIVI

12 mesi fa non c’era da aspettarselo, anche se tutti ci speravano fortemente. Ma quelli che si leggono negli ultimi giorni sono chiari segnali di ripresa del mercato del lavoro:

SACCONI: ACCORDO INTERCONFEDERALE NÉ URGENTE NÉ NECESSARIO

“Nei prossimi giorni, la commissione Lavoro del Senato, che sta esaminando i disegni di legge sulla partecipazione dei lavoratori, ascolterà il governo sulle esigenze legislative di sostegno all’evoluzione delle relazioni

GABETTI ASSUME IN DIVERSE REGIONI

Gabetti è alla ricerca di diversi profili amministrativi da inserire nell’organico delle varie società del gruppo. Il Gruppo è leader in Italia nell’intermediazione di immobili residenziali e commerciali. Numerose sono

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento