Agenzia Entrate: attivo il Desktop telematico

breaking_newsDa oggi, 1° dicembre, Entratel va in pensione: non sarà più aggiornato e, al suo posto, sarà necessario installare il nuovo Desktop Telematico”, strumento che si aggiorna automaticamente in fase di avvio. Questo nuovo strumento accoglie le applicazioni distribuite dall’Agenzia delle Entrate per la gestione dei documenti inviati e ricevuti telematicamente (Entratel, FileInternet, e i vari moduli di controllo) e provvede a gestirne automaticamente tutti gli aggiornamenti. Per installare il nuovo strumento è necessario recarsi nella sezione Software – Desktop Telematico.
Il Desktop Telematico contiene al suo interno alcune funzioni di configurazione dell’area di lavoro dell’utenza e di guida all’utilizzo delle applicazioni, raggruppate nei menù “File” (per la gestione delle funzionalità di configurazione), “Applicazioni” (per la selezione delle varie applicazioni installate al suo interno), “Help” (per la gestione delle funzionalità di guida). Il nuovo strumento permette di effettuare anche la gestione della “Multiutenza”: in tal modo, per ogni utente verrà creata un’area di lavoro distinta in modo che ciascuna applicazione installata nel Desktop potrà usufruire di tale opzione.
Sebbene non più aggiornato, comunque, il vecchio applicativo Entratel sarà utilizzabile per visualizzare, controllare ed autenticare i file contenenti i documenti sino ad oggi gestiti e per elaborare e visualizzare le ricevute relative ai documenti sino ad oggi gestiti.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1255 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

INFLAZIONE DICEMBRE UE-19 STABILE A 0,2%

Tasso più elevato per cibo, alcol e tabacco (ANSA) – BRUXELLES, 5 GEN – Il tasso d’inflazione dell’Eurozona a dicembre è stabile a 0,2%, rispetto al mese di novembre. E’

METALMECCANICI: 12 ORE DI SCIOPERO

L’accordo tra Federmeccanica e i sindacati dei metalmeccanici sul rinnovo del contratto è ancora lontano e, dopo un incontro a Confindustria giudicato deludente, Fiom, Fim e Uilm hanno dichiarato 12

CONFESERCENTI: FESTE DI PASQUA CON IL SEGNO MENO

Saranno più di 8 su 10 (l’83%) gli italiani che celebreranno la Pasqua fra le mura domestiche. In calo anche il numero di connazionali che ha pianificato una vacanza nella

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento