Inail: assicurazione e indennizzo infortunio scuola-lavoro

breaking_newsL’Inail ha pubblicato la circolare n. 44 del 21 novembre 2016, con la quale fornisce istruzioni in merito al regime assicurativo e alla trattazione degli eventi lesivi occorsi agli studenti impegnati in attività di alternanza scuola-lavoro.Tenendo presente che tutti gli studenti delle scuole secondarie e delle Università sono assicurati a Inail, e chiarito che nel caso di istituti pubblici la gestione è per conto dello Stato, mentre nel caso di non statali la gestione è su versamento di premio unitario, Inail chiarisce che:
“Gli studenti della scuola secondaria impegnati in ambito scolastico nei percorsi di alternanza scuola-lavoro ricevono la copertura assicurativa anche per i rischi legati a tale attività che è ricompresa nell’ambito delle esercitazioni di lavoro di cui al citato articolo 4, n.5 del T.U”. Per le scuole pubbliche vige la gestione per conto dello Stato, mentre per le private l’alternanza scuola-lavoro va rendicontata nel numero di studenti partecipanti tramite il servizio online Regolazione alunni.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1255 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

4 MILA IRREGOLARI NEI CAMPI

Sono 4 mila gli irregolari trovati dai Carabinieri Tutela del Lavoro nel corso delle ispezioni effettuate nell’anno in corso a 2.632 aziende agricole, controllando 12.182 addetti. Di questi 4 mila,

Cassazione: vietati controlli a distanza dei lavoratori

Con sentenza n. 51897 del 6 dicembre 2016, la Sezione penale della Corte di Cassazione ha affermato che l’installazione ed il monitoraggio dell’attività dei lavoratori costituisce reato penale in caso

PUNIZIONI ESEMPLARI

In Tirolo, chi prende un 7 in condotta deve svolgere a scuola lavori socialmente utili: il nuovo anno scolastico in un liceo a Kufstein, in Tirolo, prevede questa sanzione per

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento