Bando Isi Agricoltura: fondi per la sicurezza alle aziende agricole

Bando Isi Agricoltura: fondi per la sicurezza alle aziende agricole

È stato presentato il nuovo bando ISI Agricoltura 2016 dell’INAIL: il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, insieme al Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Maurizio Martina, e al Commissario Straordinario INAIL, Massimo De Felice lo hanno presentato ieri in Conferenza Stampa. La procedura, sul sito istituzionale dell’INAIL, è già aperta dallo scorso 10 novembre.

Obiettivi del bando sono il miglioramento delle condizioni di sicurezza del comparto agricolo con riferimento agli investimenti per l’acquisto, o il noleggio di trattori agricoli o forestali, o macchine agricole o forestali innovative per l’abbattimento delle emissioni inquinanti, per la riduzione del rischio rumore e per il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali delle aziende.

Il bando ISI Agricoltura 2016 mette a disposizione delle micro e piccole aziende del settore agricolo 45 milioni di euro, a fondo perduto, finanziati per 20 milioni dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e per i restanti 25 dall’INAIL. Saranno prossimamente definiti i budget regionali e provinciali. Una quota delle risorse stanziate è riservata ai giovani agricoltori, anche organizzati in forma societaria.

“Questo bando è un’occasione per le imprese che intendono lavorare sul fronte della sostenibilità, innovazione e sicurezza – afferma il ministro delle politiche agricole Maurizio Martina – Un’interessante premessa per inserire il settore agroalimentare nell’ambito del piano generale di Industria 4.0”.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1255 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Caporalato: la nuova legge entra in vigore oggi

È stata pubblicata, sulla Gazzetta Ufficiale n. 257 del 3 novembre 2016, la Legge n. 199 del 29 ottobre 2016, che introduce le nuove misure di contrasto al caporalato e

Ceta: sale l’export grano italiano, ancora polemiche sul glifosato

Il Ceta è un bene per il settore agroalimentare italiano. Stando a quanto rileva l’Ufficio Studi Cia-Agricoltori Italiani, passato un altro mese dall’applicazione provvisoria del trattato di libero scambio con

Agricoltura: esonero contributivo per coltivatori e imprenditori

Nella bozza della Legge di Stabilità 2017, in corso di approvazione, sono previste delle misure nel settore dell’agricoltura per l’anno 2017 per promuovere nuove forme di imprenditoria. In particolare essa

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento