Istat: migliora l'occupazione

image_pdfimage_print

breaking_newsBuone notizie da parte dell’Istat: nel 2016 l’occupazione aumenterebbe (+0,9% in termini di unità di lavoro) congiuntamente a una riduzione del tasso di disoccupazione (11,5%). L’istituto spiega che “i miglioramenti sul mercato del lavoro proseguirebbero anche nel 2017 ma a ritmi più contenuti: le unità di lavoro sono previste in aumento dello 0,6% e la disoccupazione si attesterebbe all’11,3%”.

Il tasso di disoccupazione, che nel corso dell’anno ha mostrato un andamento relativamente stabile, secondo l’Istat dovrebbe infatti diminuire progressivamente, anche per effetto della maggiore partecipazione al mercato del lavoro sia nel 2016 (11,5%) sia nel 2017 (11,3%). Le retribuzioni per dipendente mostreranno una dinamica moderata, sostanzialmente in linea con quella delle retribuzioni contrattuali (+0,6% nel 2016). La dinamica della produttività del lavoro, secondo l’Ufficio di statistica, resterà negativa per l’anno in corso mentre il costo del lavoro per unità di prodotto è atteso in aumento per tutto il periodo di previsione.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

IL LAVORO DEI MIGRANTI

I lavoratori migranti sono ormai il 20% degli iscritti ai sindacati nel nostro Paese e non solo versano più tasse di tanti italiani, “ma attraverso i loro contributi si pagano

SACCONI SU TRACCIABILITÀ VOUCHER

La commissione Lavoro del Senato ha espresso un parere con il quale vengono indicate ulteriori disposizioni integrative e correttive dei decreti legislativi prodotti in attuazione del cosiddetto Jobs act. In

LAVORO PER OLIMPIADI

La candidatura di Roma alle olimpiadi e paralimpiadi del 2024 diventa un concorso per giovani aspiranti fotografi e video maker con in palio un posto di lavoro fino al 2017

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento