Assegno per il nucleo familiare (ANF): indicazioni dell'INPS

image_pdfimage_print

assegno-per-il-nucleo-familiareL’Inps, con il messaggio n. 4638 del 18 novembre 2016, fornisce le indicazioni utili in merito alle domande di autorizzazione per la percezione dell’Assegno per il Nucleo Familiare (ANF).

L’autorizzazione (Mod. ANF 43) per l’erogazione degli ANF è rilasciata dall’INPS al cittadino richiedente esclusivamente nel caso in cui quest’ultimo sia un lavoratore dipendente e la prestazione familiare debba essere corrisposta dal datore di lavoro che anticipa gli importi per conto dell’Istituto medesimo.

La corresponsione dell’ANF, infatti, deve essere autorizzata dall’Inps in via preventiva nel caso di particolari condizioni familiari che possono influire sull’insorgenza del diritto, sulla variazione della tipologia del nucleo o sulla possibilità che si realizzi una duplicazione del pagamento.

Viceversa, in tutti i casi di pagamento diretto da parte dell’Inps (ad es. ANF ai lavoratori iscritti alla Gestione Separata, lavoratori Domestici, lavoratori Agricoli, lavoratori di ditte cessate e fallite, lavoratori percettori di prestazioni a sostegno del reddito), il lavoratore non deve presentare alcuna richiesta di autorizzazione; in tali casi, infatti, la verifica dei requisiti in capo al soggetto richiedente viene effettuata direttamente dalla Sede dell’Istituto territorialmente competente.

Alla domanda di Assegno per il Nucleo familiare con pagamento diretto dovrà, in ogni caso, essere allegata tutta la documentazione prevista per i casi specifici.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Min.Lavoro: fondo di solidarietà per dipendenti del trasporto pubblico

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 295 del 19 dicembre 2016, il Decreto

Ministero del Lavoro: interpello 6/2018 – Lavoro intermittente e prestazioni di lavoro straordinario

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha emanato l’interpello n. 6 del 24 ottobre 2018, con il quale risponde ad un quesito dell’Associazione Nazionale delle Imprese di Sorveglianza Antincendio

Contratto a tutele crescenti : testo definitivo

Il Consiglio dei Ministri licenzia la versione definitiva del contratto a tutele crescenti, apportando alcune modifiche alla versione precedentemente pubblicata. Una delle novità, introdotte dal nuovo testo, è l’applicazione delle nuove tutele anche in

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento