Quali sono i termini e le modalità di presentazione dell’ indennità di disoccupazione da parte di un lavoratore?

Quali sono i termini e le modalità di presentazione dell’ indennità di disoccupazione da parte di un lavoratore?

 

La domanda per il riconoscimento della NASpI deve essere presentata all’INPS, esclusivamente in via telematica, attraverso uno dei seguenti canali:

WEB: servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell’Istituto;
Contact Center integrato INPS-INAIL: n. 803164 gratuito da rete fissa oppure n. 06164164 da rete mobile;
Patronato.

La domanda deve essere presentata entro il termine di decadenza di 68 giorni, che decorre:

• dalla data di cessazione dell’ultimo rapporto di lavoro;
• dalla data di cessazione del periodo di maternità indennizzato, quando questo sia insorto nel corso del rapporto di lavoro successivamente cessato;
• dalla data di cessazione del periodo di malattia indennizzato o di infortunio/malattia professionale, quando questi siano insorti nel corso del rapporto di lavoro successivamente cessato;
• dal trentesimo giorno successivo alla data di cessazione per licenziamento per giusta causa.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1316 posts

Area comunicazione | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Esiste un limite al numero di lavoratori somministrati in azienda?

  L’articolo 31, del TU sui contratti di lavoro (DLvo 81/2015) – che disciplina (artt. dal 30 al 40) la somministrazione in materia di lavoro – prevede 2 modalità di

Ho firmato un patto di non concorrenza della durata di 3 anni e valido in tutta Europa, a fronte di un euro in più in busta paga. È giusto?

Il mio datore di lavoro mi ha fatto firmare un patto di non concorrenza che durerà 3 anni e che prevede il divieto di lavorare in tutte le aziende del

Vorrei assumere un lavoratore che nel frattempo sta operando all’interno dell’azienda quale co.co.co. posso avere 2 rapporti di lavoro differenti contemporaneamente sulla stessa persona?

Ritengo che non sia il caso di costituire due rapporti di lavoro differenti (autonomo e subordinato) per lo stesso lavoratore nello stesso periodo di tempo. Ciò potrebbe essere valutato, in

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento