Rinnovo del CCNL: più flessibilità per il turismo

Rinnovo del CCNL: più flessibilità per il turismo
image_pdfimage_print

È stato firmato il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro dell’Industria Turistica tra Federturismo Confindustria, AICA e le Organizzazioni Sindacali Filcams- CGIL, Fisascat – CISL e Uiltucs- UIL. L’accordo riguarda circa 200mila addetti della filiera turistica, dalle grandi catene alberghiere al comparto dei tour operator e agenzie di viaggio ed ha come scadenza il 31 gennaio 2018.

L’intesa prevede un adeguamento salariale di 88 euro al livello medio; di questi sei euro varranno come anticipo sui futuri aumenti contrattuali da erogarsi in tre tranche, di cui l’ultima a gennaio 2018. Tenuto conto degli oltre 4 anni durante i quali, a causa della crisi, non sono stati erogati aumenti, le parti hanno convenuto di prevedere una prima tranche da erogarsi già dal mese di novembre.

Il concetto di flessibilità è stato fondamentale nel trovare una nuova intesa per il Ccnl: l’accordo è stato innovato e uniformato al Jobs Act coinvolgendo istituti fondamentali per il settore, come il lavoro a tempo determinato e il contratto di somministrazione a termine, resi anche più fruibili per le aziende.

Il nuovo contratto nazionale mantiene e conserva inoltre le previsioni normative del precedente Ccnl sull’organizzazione del lavoro, sui permessi, sul trattamento economico della malattia e sugli automatismi contrattuali riferiti agli scatti di anzianità, contemplando il rafforzamento della contrattazione di secondo livello territoriale ed aziendale attraverso l’aggiornamento dell’elemento economico di garanzia fino a 186 euro, e il potenziamento della bilateralità di settore e del welfare contrattuale riferito all’assistenza sanitaria integrativa.

Sul mercato del lavoro l’intesa stabilisce il tetto massimo del 20% sul ricorso al lavoro a tempo determinato e del 18% per il contratto di somministrazione a tempo determinato.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1255 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

JOBS ACT : l’utilizzo di somministrazione di manodopera da parte delle aziende è totalmente liberalizzato

L’impianto del D.L. 34/14, sostanzialmente confermato in sede di conversione dalla L. 78/2014, ha abolito la regola generale per la quale i contratti di somministrazione di manodopera a tempo determinato

Manutenzione e sicurezza: un workshop per lo sviluppo del settore ferroviario

Sì è tenuto, lo scorso 14 dicembre, il workshop “Analisi dei rischi, Ecm, Certificazione del personale: un sistema integrato che sta cambiando (o ha cambiato) il settore ferroviario”, organizzato dall’Associazione

Andamento dell’occupazione: continua la crescita della somministrazione e del lavoro dipendente

“Nel terzo trimestre 2017 prosegue la tendenza all’aumento dell’occupazione” con un aumento su base annua che “è ancora interamente determinata dalla componente del lavoro dipendente in termini sia di occupati

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento