Manovra: il decreto fiscale torna in Commissione

image_pdfimage_print

decreto-fiscaleMancano le adeguate coperture e il decreto fiscale torna in Commissione Bilancio. Tra le norme approvate, infatti, ben due non avrebbero la necessaria copertura. Una, a quanto si apprende, sarebbe la deroga di due anni al regime dei minimi per chi eccede la soglia del forfait per importi fino a 15.000 euro.
L’ulteriore passaggio in Commissione rischia di far slittare i tempi dell’Assemblea. Il via libera al provvedimento, su cui è prevista la richiesta di fiducia, era atteso per oggi. Dopo il ritorno del decreto fiscale in Commissione, per la legge di bilancio “chiederò che ogni riformulazione che abbia una spesa sia firmata dalla Ragioneria”, afferma il presidente della Commissione Bilancio della Camera, Francesco Boccia. “Non inizio la discussione sulle riformulazioni – ha assicurato in vista dell’esame degli emendamenti alla manovra – se non c’è chiarezza ex ante sulle coperture”.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

MADIA SU TRASPARENZA PA

“Abbiamo sancito che il cittadino ha diritto di sapere tutti i dati e i documenti della Pa. Attraverso al trasparenza riavviciniamo i cittadini alla Pa in una logica costruttiva. Una

SIGLATA IPOTESI ACCORDO CCNL TERZIARIO CON ADERENTI A CONFESERCENTI

E’ stata siglata l’ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto nazionale del terziario con le aziende aderenti a Confesercenti. “Un risultato importante -afferma la Filcams Cgil- finalmente viene colmato

POVERTÀ: SÌ CAMERA A REDDITO INCLUSIONE

La Camera ha approvato un emendamento del Pd al ddl di contrasto alla povertà che prevede un “l’introduzione di una misura nazionale di contrasto della povertà”, denominata “reddito di inclusione”.  A

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento