Per aziende straniere che distaccano lavoratori in Italia, in che modo si devono nominare i due referenti? Cosa si intende per “comunicazione pubblica”?

Per aziende straniere che distaccano lavoratori in Italia, in che modo si devono nominare i due referenti? Cosa si intende per “comunicazione pubblica”?

 

Ad oggi, non essendoci ancora chiarimenti ministeriali in merito, Le fornisco le seguenti risposte ai suoi quesiti:

1: la norma parla di “nomina” e non di assunzione, per cui devo ritenere che possa trattarsi anche di un referente in loco (es. avvocato) che abbia le incombenze prescritte dalla legge in virtù di un accordo scritto con l’impresa straniera.
2: per “comunicazione pubblica” si intende il corrispettivo, nel Paese straniero, della COT (Comunicazione obbligatoria telematica) presso il Centro per l’Impiego.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 496 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Ho l’obbligo di richiedere l’autorizzazione all’ispettorato del lavoro anche per telecamere da installare nel parcheggio interno all’azienda?

A mio avviso, sì. Infatti, la norma (art. 4 L. 300/1970) evidenzia la necessità dell’accordo sindacale ovvero l’autorizzazione dell’ Ispettorato del lavoro , qualora si vogliano utilizzare impianti audiovisivi e/o

È possibile che il CPI attivi un tirocinio per coprire l’obbligo dei disabili previsto dalla L.68/1999?

  Il tirocinio è attivabile ai sensi dell’art. 11, comma 2, della legge n. 68/1999. Ciò significa che va fatta una convenzione tra la ditta ed il servizio disabili del

Devo distaccare, in una azienda della Repubblica Ceca, che appartiene al nostro gruppo, 2 lavoratori. Quali sono gli adempimenti da fare?

La Repubblica Ceca, essendo all’interno della Comunità Europea, dovrebbe aver recepito la Direttiva 2014/67/UE in materia di distacchi transnazionali. Bisognerebbe sentire la ditta ceca per sapere se è stata recepita

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento