Green Jobs: in Italia 3 milioni di occupati

Green Jobs: in Italia 3 milioni di occupati
image_pdfimage_print

La green economy crea occupazione: sono infatti 2milioni 964mila i green jobs, ossia occupati che applicano competenze ‘verdi’. Una cifra che corrisponde al 13,2% dell’occupazione complessiva nazionale, destinata a salire ancora entro dicembre. Lo rileva GreenItaly 2016, il settimo rapporto di Fondazione Symbola e Unioncamere, promosso in collaborazione con il Conai e con il patrocinio del ministero dell’Ambiente

Secondo il rapporto, in prospettiva arriveranno 249.000 assunzioni fra green jobs in senso stretto e figure ibride con competenze green: pari al 44,5% della domanda di lavoro non occasionale. Quota che sale fino al 66% nel settore ricerca e sviluppo. Dal punto di vista settoriale, le costruzioni sono il comparto dove la domanda di green jobs è più intensa, coinvolgendo poco più di un terzo del totale delle assunzioni previste.

La domanda di lavoro di green jobs si caratterizza inoltre per una maggiore stabilità contrattuale: le assunzioni a tempo indeterminato sono ben il 53,4% nel caso dei green jobs, quando nel resto delle altre figure tale quota scende al 38%. Il contributo dei green jobs al prodotto lordo del Paese viene stimato per il 2015 a 190,5 miliardi di euro, pari al 13% del totale complessivo.

Sono oltre 385 mila le aziende italiane, ossia il 26,5% del totale, dell’industria e dei servizi che dal 2010 hanno investito, o lo faranno quest’anno, in tecnologie green per ridurre l’impatto ambientale, risparmiare energia e contenere le emissioni di CO2. Una quota che sale al 33% nel manifatturiero, dove l’orientamento green si conferma esempio fondamentale di made in Italy. In questo settore il 46% delle imprese che investono in tecnologie verdi esporta, contro il 27,7% delle imprese non investitrici; il 35,1% delle imprese green ha aumentato il fatturato nel 2015 a fronte del 21,8% delle altre; il 33,1% ha introdotto innovazioni, contro il 18,7% delle altre.

Da un punto di vista geografico la prima regione con il maggior numero di assunzioni programmate di green jobs è la Lombardia, dove se ne contano quasi 20.000, pari a poco più di un quarto del totale nazionale (27,6%), seguita a distanza dal Lazio, dove si sfiorano le 9.000 assunzioni (12,2% del totale nazionale), dal Veneto con 6.400 assunzioni di green jobs (8,9%), Emilia Romagna e Piemonte con oltre 5.000 in ciascun caso.

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

Agricoltura 4.0 : Giansanti:”L’innovazione è già nei campi”

L’ Agricoltura 4.0 è arrivata nei campi agricoli è può essere il futuro degli imprenditori del settore dell’agricoltura. Robot che monitorano lo stato di salute degli animali allevati e lo

CONFEURO, UNA CONFERENZA NAZIONALE PER RILANCIARE L'AGRICOLTURA

“Una conferenza nazionale dell’agricoltura in cui cercheremo di ridare al settore primario il protagonismo che merita; nonché di dibattere di alcune proposte per rilanciare il comparto agroalimentare italiano”. Così Rocco

Min. Economia e Finanze: IMU – esenzione agricoltura estesa ai familiari coadiuvanti

Il Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia ha pubblicato, in data 23 maggio 2016, lanota n. 20535/2016, con la quale fornisce i chiarimenti in merito all’esenzione IMU per i terreni

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento