Istat: 1 miliardo per le famiglie da no tax area e 14esima

breaking_newsL’aumento della 14esima e l’incremento delle detrazioni Irpef, la no-tax area, per i pensionati, nel loro insieme, “innalzano di un miliardo di euro il reddito delle famiglie”. A dichiararlo è il presidente dell’Istat Giorgio Alleva, in audizione alla Camera sulla legge di Bilancio
“Il quadro congiunturale del terzo trimestre dell’anno- prosegue- è caratterizzato dal prevalere di segnali di espansione, dopo le difficoltà registrate nei tre mesi precedenti. La ripresa dell’industriale appare consistente e tale da sostenere una crescita economica nel terzo trimestre, in linea con l’area euro”.

“L’aumento della quattordicesima risulta concentrato nella parte meno ricca della popolazione: più dell’80% della maggiore spesa è destinato a individui che appartengono a famiglie nei primi tre quinti di reddito equivalente e soltanto il 4,5% all’ultimo quinto. La misura – sottolinea – interessa complessivamente il 5,2% della popolazione totale, pari a circa 3,1 milioni di persone, con un beneficio medio di 250 euro”.

“Complessivamente il 57% delle imprese risulta avvantaggiato dalla combinazione” tra riduzione dell’Ires, proroga del superammortamento e riduzione dell’Ace, cioè “i tre principali interventi” sulla tassa per le imprese. “L’effetto combinato” di super ammortamento e Ace “implica una leggera redistribuzione del carico fiscale a vantaggio delle grandi imprese, di quelle strutturate, delle esportatrici e di quelle ad alta intensità tecnologica e di conoscenza”.

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

Pensioni: governo propone piano in sette punti con stanziamento di 300 milioni

Un intervento in sette punti con uno stanziamento di 300 milioni di euro. Questa è la proposta dell’esecutivo per venire incontro alle richieste delle sigle sindacali di Cgil, Cisl e

OPERATIVITA’ JOB ACT

Gli operatori, le aziende e i consulenti debbono fare i conti con i primi adempimenti operativi del Job Act senza istruzioni operative. Lo denunciano i consulenti del lavoro, dopo che

PAUSA PRANZO AL LAVORO

C’è chi la trascorre davanti al pc guardando una puntata del proprio telefilm preferito, chi preferisce mangiare un boccone al volo per poi tornare alla scrivania e chi, invece, non

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento