Istat: +45 mila occupati in un mese

image_pdfimage_print

breaking_newsA settembre la stima degli occupati cresce del +0,2%, pari a 45 mila unità, recuperando il calo registrato nel mese di luglio. Dinamiche positive si rilevano per entrambe le componenti di genere e in tutte le classi di età; l’aumento si concentra, questo mese, tra i lavoratori indipendenti (+56 mila), a fronte di un calo dei dipendenti a termine e la stabilità di quelli permanenti. Il tasso di occupazione è pari al 57,5%, in aumento di 0,1 punti percentuali rispetto al mese precedente. Nel periodo luglio-settembre si registra una sostanziale stabilità degli occupati rispetto al trimestre precedente; segnali di crescita si rilevano per i lavoratori dipendenti, sia permanenti sia a termine e le persone di 50 anni o più, mentre diminuiscono in modo significativo gli indipendenti.

“La maggiore partecipazione al mercato del lavoro nel mese di settembre – sottolinea l’Istat – in termini sia di occupati sia di persone in cerca di lavoro, si associa alla diminuzione della stima degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-0,9%, pari a -127.000)”.

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

IPERCOOP ASSUME A GROSSETO

Ipercoop ad ottobre aprirà un punto vendita, in un nuovo centro commerciale di Grosseto, in cui per lavorare a pieno ritmo è richiesta l’assunzione di 50 addetti. Le selezioni per

300 MILA NUOVI CONTRATTI

309.596 nuovi rapporti di lavoro, al netto delle cessazioni, stipulati nei primi 10 mesi del 2015 rispetto al 2014. È l’Osservatorio Inps a dirlo. Più assunzioni con contratti a tempo

CGIL-CISL-UIL IN PIAZZA IL 2 APRILE PER CAMBIARE LEGGE FORNERO

Riparte la mobilitazione unitaria di Cgil, Cisl e Uil sulle pensioni e contro la riforma Fornero. I leader sindacali, Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo, hanno sciolto la riserva

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento