fbpx

Disparità uomo-donna: ecco i dati del Min.Lavoro

Disparità uomo-donna: ecco i dati del Min.Lavoro

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, insieme al Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha emanato il Decreto interministeriale del 27 ottobre 2016 con il quale vengono individuati, in previsione del 2017, i settori e le professioni caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna che supera almeno del 25% il valore medio annuo del 2015.

L’ individuazione di tali settori è utile per l’applicazione degli incentivi assunzionali di cui alla Legge Fornero (art. 4, commi 8-11, L. n. 92/2012) e, nell’ambito del lavoro tramite agenzia, per l’esenzione dei limiti percentuali eventualmente stabiliti dai contratti collettivi per la somministrazione a tempo determinato.

Infatti il lavoratore appartenente al genere sottorappresentato, nei settori individuati dal Decreto Interministeriale, rientra di diritto nella categoria dei lavoratori svantaggiati (Reg. UE n. 651/2014, art. 2, n. 4, lett. f) per i quali l’art. 31, comma 2, D. Lgs. n. 81/2015 consente di prescindere dagli eventuali limiti di contingentamento previsti dai CCNL in caso di contratto di somministrazione di lavoro a termine.

Leggi il Decreto

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

Inail: sostegno alle imprese per l’assunzione di persone disabili

Il diritto al lavoro per le persone con disabilità dovute ad infortunio o malattie professionali compie un balzo in avanti. L’Inail ha infatti, con la circolare numero 30 del 25

Lavoro: oltre 28mila le offerte per l’estate [Assolavoro]

Sono oltre 28mila le opportunità lavorative in arrivo con l’estate 2018. Le offerte di lavoro provengono principalmente dai servizi legati al trasporto e all’accoglienza per i turisti, dalla cura della

Assolavoro: da gennaio 53mila persone non potranno più essere impiegate con le Agenzie [Comunicato stampa]

Comunicato stampa Assolavoro Sono circa 53mila le persone che a partire dal 1° gennaio 2019 non potranno essere riavviate al lavoro attraverso le Agenzie per il Lavoro perché raggiungeranno i

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento