Visco: “Prosegue la ripresa, si continui con le riforme"

image_pdfimage_print

breaking_news“In Italia la ripresa economica non si è interrotta ma rimane stentata. Dopo la battuta di arresto del secondo trimestre, l’attività dovrebbe essere tornata a crescere lievemente nel terzo come suggerito dai dati recenti sulla produzione industriale e dai sondaggi presso le imprese “. Ad affermarlo è il governatore di Bankitalia, Ignazio Visco, nel suo intervento alla 92ma Giornata del Risparmio.

“La ripresa – continua Visco – sta influendo positivamente sulle condizioni di stabilità finanziaria: l’aumento dell’occupazione sostiene il reddito disponibile delle famiglie; gli indici di vulnerabilità finanziaria delle imprese sono in miglioramento”.

“Le riforme già attuate stanno dando i primi risultati –  sottolinea il governatore – Bisogna proseguire con decisione su questa strada per migliorare l’ambiente in cui operano le imprese, sostenere la creazione di nuove opportunità di lavoro, ridurre degli squilibri che pesano sulla nostra economia e sulla nostra società. Gli interventi previsti dal piano Industria 4.0 annunciato dal governo potranno fornire un nuovo impulso all’azione pubblica a sostegno dell’attività di innovazione e di investimento delle imprese”.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

PERITI INDUSTRIALI, DAL 2021 LAUREA TRIENNALE PER ACCESSO ALBO

“L’aula di Palazzo Madama ha approvato una norma che sancisce l’obbligo dal 2021 di una laurea triennale per l’accesso all’albo dei periti industriali, prevedendo, nello stesso tempo, un periodo transitorio

12 MILA CHANCE A NATALE

Oltre 12mila offerte di lavoro per Natale, soprattutto nel turismo, ristorazione, grande distribuzione, moda, accoglienza e logistica. È quanto emerge da una rilevazione di Assolavoro. Particolarmente richiesti sono sia gli

IL 90% CERCA LAVORO PER VIA AMICALI

La ricerca del lavoro in Italia avviene soprattutto attraverso canali informali: il 90% delle persone si rivolge ad amici, parenti e conoscenti. Tale pratica è utilizzata in particolare dai disoccupati

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento