Unioncamere: 300 imprese al giorno fondate dai giovani

breaking_newsIl dato emerso nell’Assemblea dei presidenti delle Camere di commercio italiane è estremamente positivo: ogni giorno in Italia nascono 300 imprese guidate da giovani. Nei primi 9 mesi del 2016 gli under 35 hanno creato circa 90mila imprese (il 31% del totale delle nuove imprese nate in Italia) mentre quasi 40mila, nello stesso periodo, hanno chiuso i battenti con un saldo quindi in crescita di circa 50mila unità.

La fotografia realizzata da Unioncamere-Infocamere nell’indagine Movimprese, segnala il forte contributo dato in molte regioni del Mezzogiorno da chi è nato dopo il 1981: in Basilicata, Calabria e Molise, le iscrizioni di nuove attività da parte degli under 35 superano il 38% delle iscrizioni totali dei primi 9 mesi dell’anno; in Campania rappresentano il 37,5%, in Sicilia il 36,8% e in Sardegna il 33,6%.

In Italia le imprese giovanili sono circa 600mila (il 10% del totale delle imprese) e si concentrano in gran parte nei settori tradizionali. I nuovi giovani ‘capitani d’impresa’ sembrano invece puntare parecchio su settori ad alto valore aggiunto. (Segue)

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1278 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

AL VIA IL NUOVO PORTALE MANAGERITALIA

“Un portale di tutti e per tutti, che vuole anche valorizzare la ‘diversity’ di ogni genere e grado, per parlare di economia, lavoro e società con varie sfaccettature e punti

LANDINI, OCCUPARE FABBRICHE

“Occupare le fabbriche? Sarei pronto a farlo per difendere il lavoro”. La provocazione del segretario dei metalmeccanici Cgil, Maurizio Landini, coglie nel segno e crea una ridda di commenti, in

SCONTRO GOVERNO CGIL

Governo e Cgil ai ferri corti sul lavoro. La leader sindacale Camusso, accusa: “Si sono spesi circa 6 miliardi per finanziare 40 mila posti di lavoro aggiuntivi, in realtà  si

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento