Cassazione: nullità per regolamento di cooperativa

image_pdfimage_print

La Corte di Cassazione con la sentenza n. 18422, depositata il 20 settembre 2016, ha affermato la nullità del regolamento di una cooperativa che contenga al suo interno disposizioni derogatorie rispetto a trattamenti retributivi e a condizioni di lavoro previste dai Contratti collettivi nazionali di lavoro.

Secondo i giudici della Suprema Corte il regolamento, a pena di nullità, non può contenere disposizioni derogatorie rispetto ai trattamenti retributivi ed alle condizioni di lavoro previste dai contratti collettivi nazionali. Per tale motivo al socio lavoratore subordinato spetta la corresponsione di trattamento economico complessivo (ossia concernente la retribuzione base e le altre voci retributive) comunque non inferiore ai minimi previsti, per prestazioni analoghe, dalla contrattazione collettiva nazionale del settore o della categoria affine.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

ISTAT: occupati e disoccupati – maggio 2018

Pubblichiamo la nota mensile dell’Istat, del 2 luglio 2018, sull’andamento dell’occupazione in Italia a maggio 2018. A maggio 2018 la stima degli occupati registra un sensibile aumento (+0,5% rispetto ad aprile, pari a

Impugnazione del licenziamento – 60 gg anche per il dirigente [cassazione]

Con sentenza n. 22627 del 5 novembre 2015 la Corte di Cassazione ha affermato che il termine per impugnare un licenziamento è di 60 giorni anche nel caso si tratti

Cassazione: patto di prova solo in forma scritta

Con sentenza n. 16214/2016, depositata mercoledì 3 agosto, la Corte di Cassazione ha affermato che il patto di prova deve risultare da atto scritto, con la conseguenza della invalidità del

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento