Alternanza scuola-lavoro: coinvolti 650mila studenti

Alternanza scuola-lavoro: coinvolti 650mila studenti
image_pdfimage_print

Arrivano segnali positivi sull’ alternanza scuola-lavoro. È ciò che si evince dal monitoraggio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca presentato dal Ministro Stefania Giannini, in occasione del lancio del programma “I campioni dell’alternanza” che coinvolgerà un gruppo di 16 organizzazioni – aziende grandi e medie, Ordini professionali e Terzo settore – nel racconto e nella diffusione dell’alternanza attraverso progetti di qualità.

Nel primo anno in cui l’alternanza scuola-lavoro è diventata obbligatoria per tutti gli studenti delle terze classi superiori (licei e istituti tecnico-professionali) sono stati oltre 652mila (+139% rispetto all’anno precedente) i ragazzi che hanno svolto un periodo di ambientamento e conoscenza del mondo del lavoro. Nello specifico le scuole che hanno aderito al progetto sono passate dal 54% al 96%, i percorsi di alternanza scuola-lavoro attivi sono passati da 11.585 a 29.437 (+154%), mentre le strutture ospitanti sono state 149.795 (+41%).

Analizzando le strutture ospitanti notiamo che l’alternanza è stata svolta soprattutto in imprese (36,1% dei casi), a scuola con l’impresa simulata o svolgendo attività interne, come biblioteche (12,4%), pubbliche amministrazioni (8,5%), o nel settore No profit (7,6%); una piccola percentuale, inoltre, ha svolto l’alternanza in studi professionali, ordini, o associazioni di categoria.

“I numeri del primo anno di attuazione dell’obbligo di alternanza previsto dalla Buona Scuola sono incoraggianti e importanti – ha dichiarato il Ministro Giannini – Con la riforma abbiamo portato l’alternanza scuola-lavoro fuori dalla sperimentazione trasformandola in una pratica strutturale per migliorare l’occupabilità dei nostri giovani e contrastare la disoccupazione e il fenomeno dei Neet”.

Il Ministro ha poi concluso volgendo lo sguardo al futuro: “Ora dobbiamo lavorare tutti insieme, come sistema Paese, per innalzare sempre di più i livelli di qualità dei percorsi attivati. Lo faremo a partire da iniziative come ‘I Campioni dell’Alternanza’. Forniremo poi agli studenti, alle famiglie e alle istituzioni scolastiche, gli strumenti necessari per conoscere meglio i loro diritti e doveri, per incrociare le necessità delle scuole con le offerte di istituzioni e aziende pronte ad ospitare studenti, per dare ai nostri docenti le competenze necessarie per gestire questi processi”.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

16mila nuove opportunità con le Agenzie per il Lavoro nel periodo natalizio

Sono più di 16mila le opportunità offerte dalle Agenzie per il Lavoro relative alle attività per il periodo natalizio. Accanto ai settori tipicamente interessati da un picco di assunzioni legato

Congedi e tutele previdenziali per i genitori che lavorano

L’ultima scheda messa a punto e pubblicata dall’Inps nell’ambito dell’operazione “Porte aperte” riguarda un ambito che nel corso degli anni ha visto il rincorrersi di norme e regole, spesso al

Assolavoro Servizi: chiarimenti sulla legittimità dei percorsi di apprendistato in somministrazione di lavoro

Con la Circolare n. 06/2016, Assolavoro Servizi ha voluto chiarire l’assoluta legittimità della attivazione di percorsi di apprendistato cd. di I livello (“Apprendistato per la qualifica e il diploma professionale,

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento