Lavoro intermittente: illegittimo se vietato dal CCNL

image_pdfimage_print

breaking_newsLa Direzione Generale per l’Attività Ispettiva, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha fornito, con la nota n. 18194 del 4 ottobre 2016, alcuni chiarimenti in merito all’utilizzo del contratto intermittente. Il Ministero ha evidenziato la illeceità dell’utilizzo di questa tipologia contrattuale qualora sia espressamente vietato, dalle parti sociali, nella contrattazione collettiva di categoria, in ragione della mancata individuazione delle ragioni e delle esigenze produttive, così come previsto dall’articolo 13 del Decreto legislativo n. 81/2015.
Mancando la previsione contrattuale, può essere attivato il contratto intermittente, qualora l’attività da avviare con questa contrattualistica, sia una delle attività previste dal RD 2657/1923, ovvero vi siano i requisiti soggettivi: lavoratori con meno di 24 anni di età, purché le prestazioni lavorative siano svolte entro il 25° anno, e con più di 55 anni.
La violazione delle clausole contrattuali che escludano il ricorso al lavoro intermittente determina, laddove non ricorrano i requisiti soggettivi sopra richiamati, una carenza in ordine alle condizioni legittimanti l’utilizzo di tale forma contrattuale e la conseguente applicazione della sanzione della conversione in rapporto di lavoro a tempo pieno ed indeterminato.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Consulenti del lavoro: ancora nessuna novità sulla proroga modello 770

Non si ha notizia della proroga del modello 770 per i consulenti del lavoro, questo è quanto denuncia il Consiglio nazionale dell’ordine dei consulenti del lavoro in una nota. “La

KASANOVA ASSUME IN TUTTA ITALIA

Kasanova, l’unico marchio italiano nella distribuzione dei casalinghi con circa 180 punti vendita in tutto il territori nazionale, seleziona Store Manager Coimport Busnago, Addetto Vendita Arese, Store manager Coimport Roma,

CONFSAL VVF, CON TAGLI SI IGNORA SICUREZZA CITTADINI

“In relazione ai pesanti tagli operati da alcune Regioni in sede di stipula delle prime convenzioni Aib, tali da ridurre i fondi in alcuni casi (vedi Puglia) del 60% rispetto

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento